Tariffe elettriche biorarie: la novità dell’estate in bolletta

l’Ufficio “Vigilanza del Mercato” della Camera di Commercio segnala una importate novità per i consumatori: prezzi più bassi in alcune fasce orarie. Ma attenzione: il giorno è penalizzato

energia elettricaUna novità che entra in tutte le case: da poche settimane in Italia sono stati introdotti i prezzi biorari per la bolletta dell’energia elettrica. I consumatori possono quindi usufruire di prezzi differenziati a seconda dei diversi momenti della giornata e dei momenti della settimana in cui si utilizza l’elettricità.

A segnalare questo importante passaggio – avvenuto il primo luglio scorso –  è l’Ufficio “Vigilanza del Mercato” della Camera di Commercio che precisa anche come l’Autorità dell’Energia e Gas (A.E.EG.) abbia posticipato a luglio l’introduzione delle tariffe biorarie originariamente prevista per gennaio, dopo sei mesi di avvisi allegati nella bolletta. Un’introduzione che riguarda quei consumatori che non abbiano aderito alle offerte del mercato e che siano dotati dei nuovi contatori elettronici, quelli in grado di misurare i consumi nelle diverse fasce.

Esisteva infatti già la possibilità di scegliere volontariamente contratti di fornitura con prezzi differenziati: la novità è che da questo mese di luglio i nuovi prezzi biorari si applicheranno progressivamente e in modo automatico a tutti coloro che hanno un contratto di fornitura di energia elettrica alle condizioni stabilite dall’Autorità, cioè a chi non ha ancora deciso di cambiare il proprio fornitore di elettricità.

Con le tariffe biorarie, l’energia elettrica costa meno in alcune fasce (dalle 19 alle 8 del mattino dei giorni feriali, il sabato, la domenica e le giornate festive – in bolletta, fasce orarie F2 e F3 -), costa maggiormente altrimenti (dalle 8 alle 19 dei giorni feriali – fascia F1 -). In sostanza, quando c’è poca richiesta di elettricità (come la sera, la mattina presto, la notte e i festivi) il prezzo è più basso; nelle ore centrali della giornata, quando la richiesta è alta, il prezzo aumenta.
Il nuovo sistema verrà applicato ai consumatori già dotati di nuovi contatori elettronici “riprogrammati”, cioè in grado di misurare i consumi nelle diverse fasce e che intendano continuare ad utilizzare i prezzi di riferimento fissati dall’Autorità per l’energia.

Le opportunità di ridurre la spesa in bolletta saranno tanto maggiori quanto più si riescono a concentrare i consumi di elettricità nei momenti più convenienti. Sarà quindi importante cercare di spostare l’utilizzo di alcuni elettrodomestici ad alto consumo (ad esempio lavatrice, lavastoviglie, scaldabagno e forno elettrico, ferro da stiro…) nei momenti a minor prezzo (prima delle 8.00 o dopo le 19.00 o di sabato e domenica).

Per ogni ulteriore informazione è possibile collegarsi al sito dell’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas www.autorita.energia.it oppure rivolgersi all’Ufficio “Vigilanza del Mercato” della Camera di Commercio varesina (tel. 0332/295.366; e-mail: regolazione.mercato@va.camcom.it).

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 agosto 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.