Terremoto alle Eolie

La scossa poco prima delle 15. Magnitudo 4.5 sulla scala Richter. L'epicentro a 6 chilometri da Lipari. A causa di frane e smottamenti sono stati segnalati 7 feriti lievi. Schifani sfiorato nella sua barca

Un terremoto ha colpito le isole Eolie nel primo pomeriggio del 16 agosto 2010, causando secondo le prime ricostruzioni, pochi danni alle persone: al momento si registrano infatti solo 7 feriti lievi: sono comunque ancora in corso le verifiche per accertare la reale entità dei danni causati dalla scossa, che si è verificata alle 14.54. 

Galleria fotografica

Le Eolie, colpite da terremoto 4 di 5

Il sisma ha fatto registrare una magnitudo di 4.5, l’epicentro della scossa è stato registrato in mare a 19 chilometri di profondità e a sei chilometri dall’isola di Lipari. Le località prossime all’epicentro, informa la Protezione civile, oltre a Lipari, sono Santa Marina Salina e Leni.

Data la forza del sisma, la scossa è stata sentita distintamente nelle altre isole vicino a Lipari e nella costa tirrenica della Sicilia, in particolare la zona tra Capo d’Orlando e Milazzo, in provincia di Messina. La popolazione si è riversata in strada.

Alcuni massi caduti in acqua dai costoni dell’isola di Vulcano a causa della scossa hanno sfiorato il caicco sul quale si trovava il presidente del Senato Renato Schifani, che stava trascorrendo le vacanze alle Isole Eolie. Schifani è stato poi trasferito su una motovedetta della Guardia di finanza per raggiungere Lipari.

Il sindaco di Lipari, Mariano Bruno, ha confermato di avere notizie di feriti nella zona dove sono avvenute le frane e gli smottamenti, in località Valle Muria. Tra i primi provvedimenti presi, ha vietato l’accesso a diverse spiagge dell’isola, in particolare dove si e’ verificata la caduta di massi.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 agosto 2010
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Le Eolie, colpite da terremoto 4 di 5

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.