Tifosi e corridori fanno grande la corsa

L'edizione numero 90 è stata la più riuscita degli ultimi anni: è ora che anche i parrucconi dell'Uci si accorgano, una volta per tutte dello spessore della Tre Valli

tre valli varesineHa ragione il presidente della S.C. Binda, Renzo Oldani, a ringraziare tutti quelli che gli capitano a tiro, subito dopo il termine della Tre Valli Varesine. La classica che ha aperto il Trittico Lombardo ha vissuto forse la migliore edizione degli ultimi anni, sia per il campo dei partenti, sia per la spettacolarità della corsa, sia per la partecipazione del pubblico.
Ingredienti determinanti quando si organizza una gara a qualsiasi livello, che diventano importantissimi se l’occasione è di primo piano come nel caso dell’appuntamento varesino che le "menti illuminate" del governo mondiale si ostinano a non inserire nel circuito del Pro Tour. In casa dell’Uci, purtroppo, la logica dei franchi svizzeri continua a prevalere su tradizione e abilità di organizzazione, i due capisaldi della "Binda" che, uniti allo sforzo della Rai per una diretta di oltre due ore (la tv di Stato, spesso criticata a ragione, stavolta merita una menzione) hanno regalato una giornata eccezionale.
L’affollamento dell’intera via Trentini, ma anche il buon pubblico a Campione d’Italia (in crescita netta rispetto agli anni passati) e alla gente vista lungo tutto il percorso sono la conferma del buon lavoro svolto in occasione della Tre Valli che, con un vincitore straniero, giovane, poliglotta e dal pedigree eccellente, ha mostrato ancora una volta di valere i massimi livelli di questo sport. Con buona pace dei parrucconi dell’Uci e dei soliti, irriducibili, "lamentoni" di casa nostra, per i quali ogni occasione è buona per criticare. Accomodatevi altrove, non sentiremo la vostra mancanza.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 agosto 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.