Torna Macef: in fiera moda e stile dedicati alla casa

La manifestazione è in programma dal 9 al 12 settembre. Design, innovazione e grandi marchi saranno protagonisti della nuova edizione

In Fiera Milano è tempo di stile. Torna infatti Macef, il Salone internazionale dedicato alla casa. Un appuntamento che si replica dopo il successo dell’edizione di gennaio che ha richiamato oltre 90 mila visitatori. Dal 9 al 12 settembre moda, design e innovazione saranno protagonisti nell’area espositiva milanese. Tante le novità in programma a partire dalla durata della fiera: da giovedì e fino al week end. Ma non solo, quella di settembre sarà infatti l’occasione per inaugurare il nuovo layout studiato dall’Architetto Ettore Mocchetti con sei grandi piazze al centro dei padiglioni, luoghi di sosta e di ristoro e al tempo stesso icone spettacolari della mostra.

macef 2010Creatività, tendenza ed eleganza caratterizzeranno gli articoli presentati dagli espositori che per questa edizione saranno circa 1.500, con circa il 20 per cento di nuove aziende, che porteranno una ventata di novità con idee e prodotti mai presentati prima a Macef. Non mancheranno inoltre dei “ritorni” di grande prestigio, dopo qualche edizione di assenza, come Richard Ginori e SIA, e conferme di aziende storiche come Vanin, Tognana, Servetto. Alta decorazione, Tavola, Argenti & Cucina, Oggetti da regalo, Trade & Big volume, Bijoux, oro, moda & accessori sono i settori espositivi tradizionali, che occuperanno buona parte dell’area monoplanare di fieramilano. L’edizione 2010 di Macef Autunno consentirà poi alla mostra di allargare il suo tradizionale scenario espositivo ai nuovi settori dell’Outdoor, Gardening e Pet (cioè la vita all’aperto e il tempo trascorso in compagnia dei nostri amici animali). «Gli spazi domestici si allargano – spiega Giustina Li Gobbi, Exhibition Manager della mostra – la ricerca del verde e di una dimensione di vita sostenibile e a contatto con la natura suggeriscono diversi modi di vivere, creando, al tempo stesso bisogni nuovi. Macef intercetta domanda e offerta e mette in rete i prodotti e i servizi in grado di soddisfare queste richieste, collegando fra loro gli attori e gli operatori della filiera per aiutarli ad accrescere il loro business».

In questo Macef trova spazio anche una grande mostra dedicata a Gualtiero Marchesi. Non una semplice ‘mostra’ celebrativa, ma un lungo viaggio che di-mostra ed emoziona, coinvolgendo il visitatore in un percorso che svela ed incrocia storie di luoghi e persone, ricostruendo filo per filo la trama di una vicenda molto più ampia che ha per tema la ricerca del gusto e la forma del cibo. Torneranno inoltre i progetti Creazioni – in collaborazione con Artex, Centro per l’Artigianato Artistico e Tradizionale della Toscana – e Creazioni Designer entrambi dedicati all’innovazione e all’artigianato di qualità (padiglione 5); Art & Flowers by Macef, esibizione/concorso internazionale dedicato ai floral designer e l’area Art, Arti della Tavola e del Regalo (padiglione 3) con proposte dedicate al mondo della distribuzione e allo sviluppo della cultura di prodotto di questo importante settore di Macef. In fase avanzata di elaborazione c’è poi il concorso The Best of Bijoux, destinato a promuovere la creatività e la fantasia dei produttori di bigiotteria.

macef 2010Ricerca e innovazione rendono il Macef un appuntamento a misura di visitatore. La giornata di domenica dovrebbe favorire in modo particolare la visita dei dettaglianti, mentre due giorni feriali consecutivi, giovedì e venerdì, renderanno più agevole la visita dei buyer, specialmente quelli esteri, che solitamente non visitano le fiere durante il weekend e chiedono di poter disporre di più tempo per le loro trattative d’affari. «Una scelta che percorre la strada del cambiamento che Fiera Milano sta mettendo in atto. – sottolinea Enrico Pazzali, amministratore delegato Fiera Milano – Una decisione maturata ascoltando il mercato e le esigenze degli espositori, per i quali Macef deve rappresentare un valore aggiunto, uno strumento di crescita concreta. Per questo, stiamo portando avanti servizi personalizzati cliente per cliente, stiamo studiando nuovi format espositivi e nuovi progetti, che faranno di questo Macef in esempio di successo».

Un’attenzione rinnovata è anche quella verso i buyer: con il Progetto invito Italia – uno strumento pensato per favorire la visita degli operatori provenienti dalle regioni del centro-sud – Macef offrirà albergo, servizio di transfer hotel-fiera e viceversa e l’ingresso gratuito in manifestazione, il tutto al prezzo straordinario di € 60 per i compratori accreditati da un’azienda espositrice. Oltre 1200 i buyer profilati provenienti da oltre 20 Paesi, tra cui Germania (tra i nomi più importanti Debenhams), USA (tra cui Bloomingdales, JC Penny, Hallmark), Gran Bretagna (Harrods, Mark & Spenser, Habitat) Francia (Auchan, Carrefour, Le bon Marché), Spagna (El Cort Ingles) e il Far Middle East. Il nuovo concept di Macef, infine, ha preso il via anche attraverso il nuovo sito internet (www.macef.it) dove i visitatori possono preregistrarsi e acquistare i biglietti d’ingresso a prezzi scontati e che, nel suo primo mese di esercizio, ha ricevuto 13.718 visitatori unici per oltre 16mila visite, con una media di 539 visite al giorno, con 56.195 visualizzazioni di pagina.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 31 agosto 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.