Varese, è il giorno del grande ritorno in B

Questa sera (20,45) i biancorossi sfidano il Torino in trasferta. 700 i tifosi al seguito della squadra di Sannino che si affida al "blocco" che ha conquistato la promozione. Diretta web su VareseNews

Il giorno dell’appuntamento tanto atteso è finalmente arrivato. Questa sera (20,45) lo stadio "Olimpico" di Torino – che è il vecchio e mitico "Comunale" sistemato e rimodernato in occasione dei Giochi del 2006 – il Varese riannoda un filo rotto venticinque anni fa, quello che lo lega alla Serie B. Avversaria più affascinante non poteva esserci per i ragazzi di Sannino, il quale al termine della rifinitura non ha mancato di salutare e caricare tutti con il consueto "vaffa": di fronte ai biancorossi c’è il Torino beffato nell’ultima edizione della categoria cadetta e tra le principali favorite per questo campionato.

sannino soglianoINTRECCI – Sull’asse granata-biancorosso sono davvero tanti e curiosi gli intrecci creati dalla storia, passata e recente. Quello più noto, importante ed evidente è naturalmente legato al nome e alla storia di Franco Ossola, il campione varesino e azzurro che fu perno fondamentale del Grande Torino, fino alla morte nello schianto di Superga dove morì anche Virgilio Maroso, fratello del "nostro" Peo che nel Varese è stato giocatore, allenatore, dirigente e presidente. Per ciò oggi una delegazione bosina salirà alla basilica per commemorare la più terribile tragedia che ha colpito il calcio italiano.
Ma sono tanti i legami, noti e meno noti, che scenderanno in campo all’Olimpico. Uno riguarda mister Beppe Sannino (foto): non tutti lo sanno ma il tecnico nato a Ottaviano arrivò giovanissimo nella città sabauda con la propria famiglia. A Torino Sannino studiò e giocò a calcio prima di partire per una carriera che lo ha portato in molti centri del Nord, lì il mister farà il suo esordio su una panchina di B a 53 anni suonati.
Restando nello staff biancorosso ecco Luca Sogliano (nella foto con Sannino): il direttore sportivo ha vestito la maglia granata per due stagioni in Serie A giocando nel complesso 27 partite. Un’esperienza indelebile che prosegue grazie al suo alter ego nella formazione torinista, Gianluca Petrachi: i due sono amici veri, di lunga data e sono stati l’un l’altro testimoni di nozze. Non è un caso che tra il Varese e le squadre dirette da Petrachi (Pisa prima, Toro ora) i movimenti di mercato siano stati numerosi.
E ancora, che dire del tecnico granata Franco Lerda? Lui a Varese non è mai stato ma due stagioni orsono fu un personaggio ben noto in provincia, per aver portato la Pro Patria alle soglie della B, poi centrata dal tecnico con l’approdo al Crotone. In Calabria Lerda lanciò definitivamente Denilson Gabionetta, scoperto da Sogliano e, guardacaso, a lungo obiettivo di mercato (non ancora sfumanto) di questo Torino). E, infine, non dimentichiamo il numero 18 del Toro che partirà dalla panchina: Andrea Gasbarroni.

neto pereiraLE FORMAZIONI – Sannino ha scelto di affidarsi all’undici più classico, visto in precampionato e nel primo incontro di Coppa Italia (vittoria 3-1 a Como). Pesoli e capitan Camisa saranno i centrali difensivi, Pisano e Pugliese i terzini mentre il centrocampo è tutto reduce dalla promozione (sono 8 i titolari della scorsa stagione in campo stasera). In attacco il bomber Cellini sarà affiancato da Neto Pereira (foto), nel tentativo di scardinare una retroguardia granata in cui Ogbonna sarà della partita. Lerda propone un 4-2-3-1 in cui l’ex perugino, fiorentino e udinese Obodo fa da diga dietro a un trio di classe formato da Sgrigna (innesto notevole), Belinghieri e Iunco mentre la punta avanzata sarà l’ultimo arrivato Bernacci, che sostituisce l’infortunato Rolando Bianchi.

IL PUBBLICO – Sono circa 13mila i tifosi previsti all’Olimpico per l’esordio in campionato dei granata, con la curva Maratona pronta a fare il proprio dovere. Tra il popolo torinista però si intrufolerà anche una folta rappresentanza di supporters della Città Giardino: circa 700 tifosi del Varese prenderanno posto sui gradoni con 7 pullman pieni e pronti a "salpare".

COME SEGUIRLA – Sul web, naturalmente, perché VareseNews tornerà a proporre la diretta minuto per minuto con la possibilità di commentare la partita già durante i 90 minuti. Il match sarà poi trasmesso su Sky Calcio 1 (satellite, payperview) e su Dahlia (digitale terrestre, per chi ha la tessera).

Torino – Varese (probabili formazioni)

Torino (4-2-3-1): 31 Morello; 23 Filipe, 5 Di Cesare, 6 Ogbonna, 21 Garofalo; 19 Gorobsov, 11 Obodo; 14 Sgrigna, 4 Belinghieri, 10 Iunco; 82 Bernacci. All. Lerda.
Varese (4-4-2): 27 Moreau; 31 Pisano, 2 Pesoli, 6 Camisa, 33 Pugliese; 11 Zecchin, 5 Buzzegoli, 8 Corti, 7 Carrozza; 9 Cellini, 10 Neto Pereira. All. Sannino.
Arbitro: Marco Guida di Torre Annunziata (Rubino e Mieli, 4° uomo Borriello)

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 agosto 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.