Via alla Coppa Bernocchi, il Piccolo Stelvio come lo Stelvio vero

Appassionati e tifosi assiepati sulla salita della Valle Olona, che movimenterà l'ultima prova del Trittico Lombardo. Ma il vero campo di battaglia sarà il circuito cittadino, sarà gara per velocisti

Il Piccolo Stelvio come lo Stelvio vero, almeno per un giorno: tifosi assiepati sulla salita della Valle Olona per godersi lo spettacolo della Coppa Bernocchi, prova conclusiva del Trittico Lombardo. A dispetto dei passaggi in salita, sarà poi gara per velocisti sul circuito cittadino a Legnano.

Il percorso si snoda infatti tra alto milanese e varesotto ed è reso insidioso in particolare dal circuito nella zona collinare, con il passaggio sul “celebre” Piccolo Stelvio di Gornate Olona. Il via è stato dato alle 10.15 da Viale Toselli a Legnano, i corridori hanno affrontato la sezione pianeggiante nelle campagne dell’alto milanese. Di qui si risale per i cinque giri sul circuito in Valle Olona comprendente l’ascesa del Piccolo Stelvio: salita ben nota agli appassionati, breve (140 metri di dislivello) ma con pendenze che – affrontate per cinque volte – selezioneranno il plotone, in vista della fase finale a Legnano. Nella città del Carroccio sarà battaglia: cinque i passaggi sulla linea del traguardo di Viale Toselli, ogni giro misura 5,6 chilometri. Una pianura da conquista per i velocisti e le relative squadre.
E proprio tra i velocisti si celano i favoriti, a partire dall’enfant terrible dell’isola di Man Mark Cavendish, dall’americano Tyler Farrar, ma anche Luca Paolini, vincitore lo scorso anno a Legnano (nella foto) e terzo ieri a Lissone, e Francesco Ginnani (che in zona insubrica ha colto ottimi risultati, dalla Tre Valli a Carnago, al Gp di Lugano). Da tenere d’occhio anche Mauro Santambrogio e Francesco Gavazzi che hanno dimostrato ottima forma alla Tre Valli e nella Coppa Agostoni, corse negli ultimi due giorni.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 agosto 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.