A Tradate arriva anche il liceo artistico

Quasi 30 iscritti per l’indirizzo che fa capo all’Isis Don Milani che per i nuovi iscritti ha anche rivoluzionati gli indirizzi, da finanze e marketing a costruzioni ambientali e grafica: “Un sogno che si realizza”

Don MilaniIl polo scolastico superiore di Tradate completa la propria offerta. Lo fa con l’applicazione della riforma Gelmini che dà più autonomia agli istituti nella creazione degli indirizzi scolastici. E così l’Isis Don Milani, ex ragioneria e geometra, ha rivoluzionato tutta la propria offerta, facendo nascere anche il liceo artistico, atteso da anni su tutto il territorio provinciale.
Si parte con 27 iscritti, ma non si tratta dell’unica novità della scuola. Per le classi prime sono stati anche rimodulati gli altri indirizzi: Tecnico amministrazione finanze e marketing (ex ragioneria); tecnico costruzioni e dell’ambiente; tecnico grafica e comunicazione. A cui si aggiunge naturalmente il liceo artistico.
 
«La riforma ci ha permesso di effettuare un rinnovamento nel nostro istituto – spiegano dalla presidenza del Don Milani, diretto da anni da Adriana Battaglia con vice Marinella Guzzetti -. Un rinnovamento necessario e più vicino alle esigenze del territorio che negli ultimi anni ha cambiato vocazione».
L’istituto conta in totale 42 classi; le prime divise nelle quattro nuove sezioni, mentre le altre con i vecchi indirizzi. Tra le novità principali di questa rivoluzione vi sono lo studio dell’inglese per tutti e cinque gli anni, diritto dalla classe prima, e l’inserimento di diverse ore di tecnologia informatica. Per il liceo artistico invece vi sarà poi una specializzazione per l’ultimo biennio, in scenografia o grafica che però sarà deciso meglio nei prossimi due anni.
 
«Tutta questa rivoluzione era necessaria, anche per essere più vicini alla fantasia degli studenti nell’applicazione degli studi – continuano dalla presidenza -. Per noi è un sogno che si realizza: la creazione del liceo lo volevamo fare da anni e questa riforma ce lo ha permesso. Per un futuro più vicino anche al Don Milani, al passo con i tempi e nel rispetto delle esigenze degli studenti».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 settembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.