Acer apre una nuova sede europea in Ticino

Il secondo quartier generale di Acer in Europa sarà inaugurato entro il 2012, in un'edificio avveniristico e rispettoso dell'ambiente

acer bioggioLa Acer, uno dei principali produttori di computer al mondo, ha scelto il Canton Ticino per stabilire il suo secondo quartier generale in Europa. I lavori per la realizzazione della nuova sede, che sorgerà a Bioggio, sono partiti il 6 settembre.

Progettato dallo studio Tarchini in collaborazione con un team di architetti e consulenti internazionali, l’edificio è situtato nelle vicinanze dell’aeroporto di Lugano e dei principali svincoli autostradali.

La struttura si svilupperà su una superficie di 7.500mq di uffici e laboratori, e potrà ospitare fino a 250 addetti. Il nuovo Quartier Generale riunirà lo staff del Gruppo – che conta oggi circa 140 dipendenti – attualmente dislocato in più sedi nella stessa area.

La sede di Bioggio ospiterà tutte le funzioni direzionali, di finance e di logistica. E garantisce la necessaria flessibilità per poter far fronte alle prospettive di crescita aziendali.

Lo stabile, dal design moderno e futuristico, si avvarrà di infrastrutture altamente tecnologiche con una particolare attenzione all’impatto ambientale: a partire dalla scelta dei materiali fino alle soluzioni per il risparmio energetico. Un esempio su tutti, l’utilizzo del riscaldamento a pompe di calore anziché a gasolio, che contribuisce a realizzare un edificio a basse emissioni.

L’inaugurazione è prevista per metà 2012. Il Gruppo Acer è radicato da anni a Manno, sede storica dell’HQ EMEA. Nel 2003, fra le possibili opzioni per stabilire la sede dell’HQ, il Canton Ticino è stato selezionato in quanto la sua posizione geografica ottimizza l’integrazione delle comunicazioni e l’interoperatività delle varie sedi europee; perché le leggi in materia di diritto del lavoro, per quanto rigorose e severe, offrono certezza e precisione; infine, per la sostenibilità della pressione fiscale per le aziende che favorisce la competitività in un mercato sempre più globalizzato.

Con quest’edificio, il Gruppo Acer rafforza la propria presenza e il proprio investimento nel territorio creando un polo che di fatto è, per l’azienda, una seconda casa in Europa.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 settembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.