Alfa Romeo e Tradate festeggiano i cent’anni del Biscione

Nella centralissima Piazza Rosa i cittadini eleggono “La mia Alfa del cuore”. A Villa Truffini esperti raccontano l’evoluzione del successo.

Alfa RomeoDalla primordiale 24 HP del 1910 alla nuovissima Giulietta 2010 nata pochi mesi fa. E’ lunga 100 meravigliosi anni la gloriosa storia Alfa Romeo che, nei suoi momenti salienti, ha rappresentato in modo eccellente l’evoluzione dell’Italia e della Lombardia sotto il profilo tecnologico, della produzione industriale e delle affermazioni sportive. Il marchio del Biscione ha saputo ritagliarsi una straordinaria fama anche all’estero sia per le eccellenti qualità motoristiche sia per il raffinato design, ripreso ed esaltato da grandi carrozzieri: Bertone, Castagna, Pininfarina, Touring, Zagato. L’Alfa Romeo nello sport ha trionfato ovunque in campionati e classiche: Mille Miglia, Targa Florio, “24 Ore” di Le Mans, Campionato mondiale di “Formula 1” ecc..
 
Di tutto questo e molto altro si parlerà nel cuore di Tradate, Sabato 25 Settembre. Con il supporto del Rotary Club Tradate e il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Tradate, due i momenti di particolare significato e coinvolgimento popolare: dalle ore 16 alle 18, nella Piazza Rosa, nel pieno centro storico tradatese, andrà in scena una passerella rappresentativa della produzione Alfa Romeo e della evoluzione stilistica e meccanica dei suoi gioielli. Qui il pubblico, dopo aver assistito all’illustrazione dei modelli esposti, sarà invitato ad eleggere su apposite schede “La mia Alfa del cuore”. Molti esemplari provengono dal Club Milanese Automotoveicoli d’Epoca e dall’Alfa Blue Team, altri direttamente dalle collezioni private di amici del Rotary Club Tradate e del coordinatore dell’iniziativa, il giornalista varesino Ivo Alessiani, specializzato da anni nell’affascinante materia.
Dalle ore 18, il cuore dell’evento si sposterà nell’attigua Villa Truffini. Qui interverranno tre relatori. “Un marchio più forte delle avversità” sarà l’argomento storico trattato dall’ingegnere e giornalista Daniele P.M. Pellegrini, il celebre progettista di motori ingegner Alessandro Piccone parlerà de "Il cuore sportivo Alfa Romeo fonte d’innovazione e prestigio", infine il dottor Gianfilippo Salvetti, editore, collezionista e Presidente di Alfa Blue Team, parlerà della passione per l’Alfa Romeo come forma d’arte: “Collezionare Alfa, perché?”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 settembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.