Alla nuova scuola servono alunni responsabili

Durante l’estate sono stati completati i lavori di messa a norma dell’edificio scolastico. Il sindaco lancia il progetto per il consiglio comunale dei piccoli

Una scuola bella dentro e presto, forse anche fuori. Stamattina al suono della campanella ad Scuola media E. De Amicisaccogliere gli alunni della scuola media Edmondo De Amicis di Castronno c’era una scuola messa a nuovo.
Durante l’estate, grazie al finanziamento disposto dal bando Inail per la sicurezza a scuola richiesto dall’amministrazione comunale, sono stati completati i lavori di ammodernamento e messa a norma dell’edificio scolastico.
Sono state controsoffittate tutte le aule con pannelli in fibre minerali, adeguate le strutture di prevenzione antincendio, rifatto l’impianto elettrico, sono state applicate pellicole di sicurezza che hanno reso antisfondamento le vetrate, messi in sicurezza i parapetti dei piani superiori e abbattute le barriere architettoniche.
Gli interventi sono costati 218.007,44 euro più altri 30mila messi a disposizione dal comune per i lavori di verniciatura e finitura.
Approfittando dei nuovi interventi il sindaco Luciano Grandi, accompagnato dagli assessori Silvia Tres e Simone Albizzati, ha annunciato il progetto elaborato in collaborazione con la dirigenza scolastica per la responsabilizzazione degli alunni.
Il progetto, denominato “Cominciamo dalla mia classe..”, verrà avviato durante l’anno scolastico: è composto di varie fasi che cominceranno con l’individuare un bambino che in ogni classe si faccia promotore del mantenimento dell’ambente scolastico e fino ad arrivare all’istituzione di un “consiglio comunale dei piccoli” che possa proporre e confrontare progetti con l’amministrazione comunale.

Galleria fotografica

Scuola Media Castronno 4 di 6
di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 settembre 2010
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Scuola Media Castronno 4 di 6

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.