Ancora gravi i due giovani caduti dal tetto

Restano preoccupanti le condizioni dei ragazzini precipitati per oltre 20 metri domenica sera, dal tetto di una ditta mentre recuperavano un pallone

Sono ancora in gravi condizioni i due giovani che domenica sera sono caduti dal tetto di una ditta di Saronno, facendo un volo di oltre 20 metri. I due, che vivono nel campo nomadi di via Deledda, sono ragazzini di 13 e 14 anni. Le ferite più gravi le ha riportare il 14enne che si trova in prognosi riservata all’ospedale di Como. I medici non sciolgono ancora la prognosi, a causa del brutto trauma crnico subito dal ragazzo.
Ancora in gravi condizioni anche il 13enne, ricoverato in pediatria a Saronno. Il giovane ha riportato la frattura di alcuni arti e del bacino, nonchè quella di diverse costole. Non dovrebbe essere in pericolo di vita, ma anche qui i medici rimangono cauti.
Sulle dinemaniche del fatto, come dalla prima ricostruzione fatta lunedì, pare che i due abbiano tentato di recuperare il pallone finito sul tetto della ditta, ma la copertura in vetro ha ceduto sotto i loro piedi, facendoli precipitare all’interno dell’edificio, a quell’ora deserto.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 settembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.