“Antimafia sia sempre, non solo in tempi di campagna elettorale”

A Matteo Sabba di Giovane Italia (PdL) replica Massimo Brugnone per il movimento antimafia Ammazzateci Tutti

Botta e risposta tra giovani con la risposta di Massimo Brugnone, coordinatore lombardo del movimento antimafia Ammazzateci Tutti, all’uscita del presidente bustocco di Giovane Italia (PdL) Matteo Sabba

«La mafia è anche a Busto Arsizio e son ben contento che dopo tre anni di nostra incessante attività finalmente più parti politiche se ne siano accorte. Non vorrei, però, che l’avvicinarsi, nel marzo prossimo, delle amministrative comunali ne sia stato il motivo di interesse principale». E’ quanto affermato da Massimo Brugnone, coordinatore regionale per la Lombardia del movimento antimafie Ammazzateci Tutti, a commento delle dichiarazioni di Giovani Italia Busto Arsizio.

«Sono lieto di aver ricevuto richieste di partecipazione a future conferenze incentrate sul fenomeno mafioso organizzate da SEL di Busto Arsizio e che anche le possibili future liste civiche ci abbiano chiesto un confronto ed una partecipazione su questi temi, ma non posso accettare che la lotta alla mafia diventi solo una bandiera da sventolare a sei mesi dalle elezioni quando più volte e con vigore si è chiesta l’attenzione del mondo politico sull’infiltrazione della mafia nel nostro territorio, che non ha certo avuto inizio in questa “torrida estate”.» – continua Brugnone – «Il cammino del contrasto alla criminalità organizzata è lungo, ostico ed ancora tutto in salita. Una salita che va percorsa con metodicità, con coerenza, con caparbietà e che non può essere intrapresa ed intesa come fosse una campagna pubblicitaria. Nulla ha a che fare un Verdini, più volte indagato dalla magistratura, con il contrasto alla criminalità organizzata, come nulla ha a che fare una lotta interna ad un partito con la lotta alla mafia. Non può essere, oggi, l’affermazione di una corrente di un partito su un’altra che deve spingere i giovani ad impegnarsi per rendere libero il proprio futuro».

«Io ringrazio con tutto il cuore ogni singolo cittadino ed ogni forza politica che vuole impegnarsi attivamente e che finalmente si sta svegliando dal torpore che per anni ha invaso questa nostra città – conclude il giovane esponente antimafia – ma spero che la solidarietà e l’appoggio che ci viengono offerti in questi giorni siano genuini e frutto di una vera voglia di riscatto; così come spero caldamente che questo fervore che sta animando le coscienze politiche bustocche non muoia con il finire di una campagna elettorale».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 settembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.