Apre il centro polifunzionale Villaggio Amico

Taglio del nastro venerdì pomeriggio per il centro che contiene Casa di riposo per anziani, Centro Diurno Disabili, Centro di Riabilitazione, Poliambulatori, Centro Alzheimer; Asilo Nido

Grande attesa ed entusiasmo per l’inaugurazione del centro polifunzionale Villaggio Amico previsto per il 24 settembre alle ore 15.30 a Gerenzano. All’evento saranno presenti le autorità del territorio, entusiasti di prender parte ad un’iniziativa di rilevanza medica ed umana.
Villaggio Amico è un nucleo specializzato che permette di usufruire di una vasta gamma di servizi assistenziali, sanitari e riabilitativi quali: Residenza Sanitaria Assistenziale (RSA) o Casa di riposo per anziani; il Centro Diurno Integrato; il Centro Diurno Disabili, il Centro di Riabilitazione; i Poliambulatori; il Centro Alzheimer; l’Asilo Nido per i più piccoli; l’Auditorium con centro di formazione e sale convegni. Il polo nasce per soddisfare le esigenze delle famiglie e mira al benessere fisico e psicologico degli ospiti, mettendo sullo stesso piano la professionalità dei collaboratori e l’aspetto empatico con i pazienti.
 
In occasione della “XVII Giornata dell’Alzheimer”, Villaggio Amico ha deciso di inaugurare il Villaggio del Ricordo, rivolto alla cura delle vittime dell’Alzheimer. Prima del taglio del nastro di questo reparto che avverrà a fine giornata, è prevista la tavola rotonda “L’Alzheimer e il Villaggio della Memoria”, in cui saranno presi in esame diversi temi riguardo alla malattia. Il consigliere del CDA di Villaggio Amico, Piero Bonferoni, sarà il moderatore dell’incontro che servirà per stimolare le riflessioni e gestirà i tre momenti su cui si articola la tavola rotonda. Interessante il primo intervento della dott.ssa Paola Chiambretto, responsabile “Progetto Alzheimer” per Villaggio Amico, dal titolo “Il Villaggio della Memoria. Assistenza e qualità della vita in una lungodegenza: si può fare” in cui esporrà le importanti innovazioni del reparto. In particolare, verrà descritta la Gentlecare di Moira Jones, terapia importata in Italia dall’America dove sta ottenendo degli ottimi risultati.
 
Il secondo incontro verterà su “Alzheimer Varese e AIMA: un’associazione al fianco delle famiglie” con relatore il Paolo Bono, responsabile scientifico AIMA Varese, in cui sarà approfondita la fondamentale collaborazione tra Villaggio Amico e l’Associazione Italiana Malattia di Alzheimer locale, nata per aiutare i malati e le famiglie a migliorare la qualità della vita ed a promuovere la dignità della persona attraverso l’assistenza, l’informazione, la formazione e le manifestazioni sociali.
Il terzo ed ultimo intervento sarà incentrato sui rapporti tra politica e malattia, “Una politica di risposta al bisogno: la sanità lombarda e confronto con l’Alzheimer”, relatore il dott. Giulio Boscagli, assessore alla famiglia, conciliazione, integrazione e solidarietà sociale della Regione Lombardia.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 settembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.