B dilettanti al via: il poker d’assi è pronto

Scatta nel fine settimana il torneo che vede impegnate Robur, Saronno, Legnano e Sangiorgese. Puntare alla salvezza significa fare i playoff: Paolo Conti, Chiragarula, Cristelli e Mapelli sono i colpi del mercato

Con la Serie A ancora ben lontana dal via, tocca alla B Dilettanti aprire la stagione del basket di alto livello nella nostra zona. Si parte con quattro squadre: oltre alle veterane Robur Varese, Saronno e Legnano, si è aggiunta la frizzante Ltc Sangiorgese che lo scorso anno dominò nella categoria inferiore. E si comincia con il botto, visto che al Centro Ronchi saranno già di fronte la Press Bolt e la Royal mentre Abc e "Sangio" andranno in Toscana a Piombino e Prato. Girone A rinnovato: addio al Friuli e all’Emilia, benvenuto alle formazioni toscane che costringeranno a un chilometraggio maggiore; la novità maggiore però sta nella formula perché, dopo una stagione in cui retrocedere era quasi impossibile, si è passati all’opposto. Le prime otto (su 16) faranno i playoff, dalla 9a alla 12a andranno ai playout (con forti rischi per la salvezza) mentre le ultime quattro torneranno direttamente al piano di sotto. Ecco dunque novità e aspettative di varesotte e altomilanesi a due giorni dal via del torneo.

ABC VARESE – La storica Robur ha cambiato guida tecnica, passando da Alberto Zambelli a Fabrizio Garbosi con una scelta che vuol dire continuità. Sul campo la novità forte è l’arrivo di Paolo Conti, a Varese per chiudere la carriera ma ancora in grado di spostare gli equilibri (nella stagione di inattività si è tenuto in forma con il triathlon); occhio anche ai 18enni Touré e Tacchini, pronti per il salto di qualità e per giocare minuti importanti. L’obiettivo della società, che ha confermato quasi per intero la squadra 2009/2010 è quello di tornare ai playoff: «Entrare nelle prime otto vuol dire evitare l’inferno dei playout – spiega Garbosi – Vogliamo tenere un buon ritmo e gestire il campionato dalla parte "sinistra" della classifica, con una squadra che ha mantenuto il proprio telaio e che può esprimere un paio di novità molto interessanti».
La rosa

PRESS BOLT SARONNO – Senatori confermati, un certo spazio alla "linea verde" ma anche a due botti di mercato notevoli, quelli che hanno portato in biancoazzurro Daniel Chiragarula e Massimo Guerrato cui si affiancano i giovani Minoli e Vanzulli (chiamati a confermare il talento mostrato nel vivaio) e l’innesto "last minute" Ballarate. La volontà, per i ragazzi di Enrico Ferrari, sarà quella di giocarsi a viso aperto ogni partita, e costruire così una classifica solida per raggiungere la salvezza. «Chiaramente la Press Bolt non ha l’ambizione di vincere il campionato – è il pensiero di coach Ferrari – Però il club è da anni in questa categoria e vuole restarci, ben sapendo che la concorrenza è alta e che molte squadre mettono in campo i professionisti». Saronno punta tutto sull’impegno e sa di poter sorprendere anche le rivali più forti.
La rosa

ROYAL LEGNANO – In casa "Knight" il gruppo che lo scorso anno ha sfiorato la promozione ha subito qualche cambiamento, ma la volontà resta quello di un torneo di vertice. Con Roberto Piva confermato in panchina sono state fatte alcune scelte dolorose (addii per Akrivos, Loro e Gasparello) ma i movimenti in entrata garantiscono innesti di alto livello: ci sono i giovani Perego e Motta, c’è Munini e soprattutto Davide Cristelli, giocatore di categoria superiore. Non ci sarà invece il totem Stefano Rusconi che avrebbe completato il reparto lunghi, dove Priuli e Benzoni sono comunque i titolari. «Dopo il campionato scorso la società ha deciso di alzare l’asticella – dice Piva – Ciò non vuol dire per forza vincere il torneo, ma sappiamo che il club è in grado di sostenere il salto di categoria, quindi noi ci proveremo, perché abbiamo una squadra attrezzata per riuscirci».
La rosa

logo sangiorgese basketLTC SANGIORGESE – La risalita imperiosa dalla C1 è ormai un piacevolissimo ricordo per la squadra di Marco Albanesi, che si affaccia alla categoria superiore con una squadra che si preannuncia rapida, veloce e aggressiva. Telaio confermato con le bandiere Bini, Cassanmagnago, Tavernelli e altri ancora, ma per centrare la salvezza è arrivato un poker di giocatori interessanti per la categoria. Anzitutto l’esperto e talentuoso Mapelli, ala forte chiamata per essere l’uomo in più; con lui l’ex saronnese Bianchi e due giovani scommesse come Torgano e il velocissimo play Carrera. La Ltc appare leggera sottocanestro ma è pronta a giocarsi le proprie carte in chiave salvezza. «Siamo un po’ bassi per scelta, visto che il pivottone è utile solo se è forte – sostiene Albanesi – La permanenza in B Dilettanti passa quasi per forza dai playoff, sarà una vera battaglia ma non ci tiriamo indietro».
La rosa

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 settembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.