Cantele giù di giri, l’oro va a Emma Pooley

Nella cronometro mondiale in Australia la varesina è solo 12a. Sul podio Arndt e Villumsen, quinta la Longo a 52 anni, Guderzo decima. Tra gli under 23 domina il favorito americano Phinney

Non è un risveglio dei migliori quello per i tifosi di Noemi Cantele, attesa nell’esordio a
cronometro ai Mondiali d’Australia. Sul percorso di Geelong, oceano da una parte e parco
naturalistico dall’altra, la varesina non riesce a trovare il colpo di pedale sperato alla
vigilia e finisce lontanissima dal podio dominato dalla britannica Emma Pooley.
Se ripetere l’argento di Mendrisio sarebbe comunque stata un’impresa difficile, chiudere al
dodicesimo posto è un risultato poco brillante, appaiato dalla prova di Tatiana Guderzo
che non ha fatto molto meglio (10a).
La lotta per le medaglie è stata fin da subito affare delle altre, con Pooley (i fans
più “fedeli” se la ricorderanno dominare il Trofeo Binda di Cittiglio) in testa già dal primo
intermedio. E a un certo punto la sua maggiore avversaria è stata nientemeno che la
francese Jeannie Longo-Ciprelli, anni 52 (cinquantadue, non è un errore) che centrò il
primo podio mondiale nel 1981, anno di nascita di Cantele. In testa per qualche tempo,
Longo è stata poi scalzata dagli arrivi di Neben, dell’ex varesina di adozione, ora neozelandese, Villumsen (terza, bissando il bronzo di Mendrisio) e Arndt (seconda) e si è dovuta fermare alla quinta piazza.
Ora il “radar” delle azzurre si sposta sulla prova in linea di sabato, dove l’Italia difende l’oro
di Guderzo e il bronzo di Cantele ottenuti a Mendrisio, ma la concorrenza appare davvero
molto pericolosa.
 
UNDER 23 – Pronostico rispettato nella cronometro dei giovani, gara di apertura del
Mondiale: a vincere è stato infatti il giovane fenomeno americano Phinney, che in
molti pronosticano tra i futuri dominatori del pedale internazionale. Sul podio anche
l’australiano Durbridge e il tedesco Kittel; bravi i 20enni azzurri Mammini (sesto) e
Leonardi (tredicesimo): li rivedremo sabato nella gara su strada. Domani all’alba (dalle
4,45 circa) la cronometro professionisti, con Fabian Cancellara super favorito ma senza
azzurri per via del forfait di Pinotti, ko per motivi di salute.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 settembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.