Centro polifunzionale terza età, “le cose stanno cambiando”. In meglio

Buon esito per gli incontri, una volta ogni due mesi, fra la direzione, l'assessore ai servizi sociali e i parenti degli ospiti. Prosegue in modo soddisfacente la riqualificazione della struttura avviata due anni or sono

Novità in vista al “Centro polifunzionale per la Terza Età” di via Tasso a Busto Arsizio. La struttura di proprietà comunale, gestita da ormai cinque anni dalla Cooperativa Nuova Assistenza, sta proseguendo con soddisfazione una serie di iniziative e interventi strutturali che vedono il coinvolgimento e il sostegno dell’Assessorato alla Famiglia e Servizi Sociali. Circostanza che l’assessore Mario Ccrespi ha voluto rimarcare in un breve incontro con la stampa locale, con parole di lode particolare per la gestione della struttura da parte della cooperativa («la fa sembrare non un ospedale, ma un albergo») e la collaborazione instaurata nel tempo. Erano presenti oltre a Crespi il dott. Massimo Pramaggiore, presidente della Nuova Assistenza, la dott.ssa Veronica Bonicalzi, da sei mesi subentrata nella direzione del centro di via Tasso, e Lella Scanagatti in rappresentanza dei parenti degli ospiti ricoverati presso la struttura.
È stata infatti vivamente apprezzata dai parenti l’iniziativa che prevede incontri periodici (ogni due mesi) su temi sanitari e organizzativi, ma non solo, che si svolgono nella struttura tra loro, l’Assessore Crespi, i responsabili del centro. «Le cose stanno cambiando, ora le riunioni non sono più solo un momento di critica, ma di proposta» osservava la rappresentante dei parenti. «Si vivono cose belle lì dentro, specialmente ora con la nuova direttrice, che si tiene sempre disponibile e in contatto con noi, prima non era stato sempre così». La sensibilità di Bonicalzi è stata dunque apprezzata: «Il contatto con l’ospite è fondamentale, lo dicono la mia formazione e la mia esperienza» ha detto la giovane direttrice.

È inoltre in corso una serie di sostanziosi interventi di riqualificazione sulla struttura: negli ultimi due anni sono stati eseguiti dalla cooperativa lavori di manutenzione straordinaria molto importanti, fortemente voluti dall’assessorato, per un costo sui 450.000 euro. La struttura è stata ritinteggiata integralmente, si è rifatta la copertura, impermeabilizzazione e coibentazione del tetto, sistemati l’intero impianto di aerazione e le porte antincendio, con la fornitura e posa di 40 estintori e di manichette antincendio; si è intervenuti sui bagni assistiti rendendoli più funzionali; si è rimpiazzata la centrale termica, anche posando pannelli solari (opzione ormai interessante, con prezzi previsti in discesa); da rifare restano i camminamenti esterni, per i quali si prevde un intervento questo autunno o nella primavera prossima.

Il centro di via Tasso impiega cinquanta-sessanta dipendenti a tutti i livelli, dalle cuoche ai medici, dalle donne delle pulizie alle infermiere. Ha al momento ottantuno pazienti che impegnano il 98% dei posti disponibili; la lista d’attesa per l’accesso è consistente. Negli ultimi tempi ha avviato la Pet Therapy con la presenza fissa di un cagnolino, e ha concesso due stanze ad Auser per il servizio Filo d’Argento, con una collaborazione estesa all’organizzazione di attività ricreative.
Come ricorda il presidente Pramaggiore, la struttura non ospita solo e necessariamente pazienti anziani, ma anche persone colpite da gravi patologie disabilitanti, anche, purtroppo, di età ancora giovane: morbo di Alzheimer, e, fra le pochissime strutture autorizzate in regione, anche SLA (sclerosi laterale amiotrofica) e stati vegetativi.
La Cooperativa gestisce inoltre anche il Centro Diurno per gli anziani in cui vengono accolti circa una ventina di persone per le quali si effettua anche un servizio di trasporto da e per il Centro, utilizzando un automezzo fornito dall’Amministrazione Comunale, e ottenuto tramite il progetto Mobilità Garantita Gratuitamente di MGG Italia.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 settembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.