Coliandro, l’ispettore che non piaceva a nessuno. Tranne al pubblico

Gran pubblico per l'incontro con l'attore Gianpaolo Morelli, volto del noto ispettore, e uno dei registi Marco Manetti

Coliandro, l’ispettore che non piaceva a nessuno. Così dicevano i produttori RAI all’inizio, così disse – sottovoce – la Polizia di Stato, convinta che quel poliziotto impreciso, sboccato e pasticcione avrebbe portato un danno d’immagine agli uomini in divisa. «E invece i vicequestori mi fermano e mi dicono: "oh, Coliandro è proprio il più vero di tutti» spiega con un pizzico di compiacimento Giampaolo Morelli, volto (e carattere) del Coliandro televisivo. Morelli era ospite del Premio Chiara insieme a Marco Manetti, metà esatta del sodalizio registico Manetti Bros.  «La Rai – spiega il regista – non ci ha mai creduto molto, forse manco si leggevano i copioni delle puntate, hanno scoperto cosa c’era dentro solo quando le hanno viste in televisione. Pensare che nell’ultima puntata andata in onda, "666", c’abbiamo messo un prete pedofilo, così, senza nessun’altra presenza positiva accanto». Troppo anomalo quel poliziotto sboccato e un po’ razzista, dal cuore buono e dal senso del dovere retto nei momenti in cui conta. «La polizia di Stato non ci ha aiutato perchè non lo ha ritenuto in linea con l’immagine ufficiale» ricorda Morelli. E invece il successo è stato oltre ogni aspettativa: perchè Coliandro racconta – a modo suo – un bel pezzo di realtà, senza i moralismi e le omissioni che caratterizzano le altre serie (e un po’ tutta la tv generalista). Decine i fans intervenuti: anche perchè – lo hanno detto e riconosciuto tutti – il vero Coliandro è ormai lui, che ha riplasmato il personaggio inventato da Carlo Lucarelli a metà anni Novanta. «C’è tutto Coliandro dentro Giampaolo – ha sintetizzato Manetti -, ma per fortuna non c’è tutto Giampaolo dentro Coliandro» 

Galleria fotografica

L'ispettore Coliandro a Varese 4 di 10
di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 settembre 2010
Leggi i commenti

Galleria fotografica

L'ispettore Coliandro a Varese 4 di 10

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.