Con Luvinate alla scoperta di Salvador Dalì

É la nuova iniziativa promossa dall’Amministrazione comunale di Luvinate all’interno della rassegna “Cultura da Vivere” che organizza la visita alla mostra per sabato 20 novembre

Con Luvinate alla scoperta di Salvador Dalì. Questa è la nuova iniziativa promossa dall’Amministrazione comunale di Luvinate all’interno della rassegna “Cultura da Vivere”.

Sarà infatti possibile partecipare al più importante evento della stagione culturale italiana d’autunno: la mostra “Salvador Dalì – Il sogno si avvicina” in programma presso Palazzo Reale, a Milano dal 22 settembre 2010 a gennaio 2011, che segna il ritorno, dopo la prima mostra del 1954, del genio di Salvador Dalì nella città meneghina.

La mostra in particolare indagherà sul rapporto di uno degli artisti simbolo del Surrealismo con il paesaggio, le atmosfere del sogno e del desiderio. Di notevole rilievo l’allestimento: un grande palcoscenico per 56 opere, una successione di sale colorate che vanno dal nero tenebra alla luce azzurra del mediterraneo. Ci saranno anche molte tele, raggruppate in "stanze" dedicate alla Memoria, al Male, all’Immaginario, ai Desideri, al Silenzio, al Vuoto.

Ci saranno insomma tutti gli ingredienti più noti e celebri di Dalì – gli orologi disciolti, i giochi surreali, le ombre sottili, le giraffe infuocate, la poesia e lo straniamento – ma ci saranno anche molti pezzi poco visti fuori dai musei spagnoli, che li prestano di rado.

La visita alla mostra si svolgerà sabato 20 novembre 2010, con partenza da Luvinate con autobus alle ore 13.30 e con visita guidata presso Palazzo Reale, per un costo individuale di 33€ tutto compreso (bus andata e ritorno da Milano, ingresso mostra, visita guidata). Iscrizioni presso il Palazzo Comunale di Luvinate entro e non oltre venerdi 15 ottobre 2010. Manifesto dell’evento e informazioni anche presso il sito www.comune.luvinate.va.it

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 settembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.