Controlli in appartamenti e laboratori, due arresti e un’espulsione

Scoperto una nuova fabbrica con dormitorio abusivo: 39 posti in microscopici loculi

Vivevano accanto alla fabbrica, in piccoli loculi ricavati in un salone. Uno scenario già visto (due volte nelle settimane scorse), quello scoperto dalla polizia locale in un laboratorio di Cedrate, nell’ambito di una delle operazioni di contrasto dei fenomeni criminali legati all’immigrazione clandestina.
 
Complessivamente nel corso della giornata di venerdì sono state controllate numerose persone straniere, 12 bengalesi, 3 tunisini, 1 palestinese e 14 cittadini della Repubblica Popolare Cinese: due tunisini sono stati arrestati, mentre il palestinese è stato espulso. Sono stati inoltre elevati 11 verbali per omessa comunicazione dell’ospitalità alle autorità di pubblica sicurezza. I controlli hanno riguardato il laboratorio artigianale di Cedrate e diversi appartamenti abitati da stranieri in Piazzale Europa. «In Piazzale Europa – commenta l’assessore alla sicurezza Paolo Cazzola – non è tollerabile che una zona si trasformi in un ghetto dove non vige la legge italiana».

Se negli appartamenti dei condomini del centro si trova un’alta concentrazione abitativa, oltre ogni limite è la situazione scoperta a Cedrate: qui, in un salone attiguo alla fabbrica, erano stati ricavati numerosi loculi capaci di accogliere 39 persone, tra operai e altri congiunti. Una situazione davvero drammatica: «La dignità di un cinese – osserva Cazzola – deve essere pari a quella di un qualunque altro cittadino straniero. A Gallarate il detto "se va bene a loro, voltiamoci dall’altra parte" non ha diritto di cittadinanza».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 settembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.