Da Saronno “Il Pd che vogliamo”

i responsabili l’associazione culturale saronnese “Partecipazione Democratica” hanno organizzato un incontro pubblico che si svolgerà venerdì 1 ottobre alle ore 21

"A Saronno, la scorsa primavera il Partito Democratico ha guidato la coalizione di centrosinistra alla guida della città ed oggi, proprio a partire da questa esperienza vincente, il PD può ripartire per costruire a livello provinciale il “partito dell’alternativa”, in grado di competere e di vincere alle prossime elezioni amministrative, che nella primavera del 2011 si svolgeranno in molti centri varesini, tra i quali Varese, Busto Arsizio e Gallarate". Con questo intento i responsabili l’associazione culturale saronnese “Partecipazione Democratica” hanno organizzato un incontro pubblico dal titolo “Il PD che vogliamo: un partito per l’alternativa nell’Italia che cambia”, che si svolgerà venerdì 1 ottobre alle ore 21, a Saronno, presso la Sala Bovindo di Villa Gianetti, in via Roma 22.
Introduce e modera il dibattito Leonardo Calzeroni (ass. Partecipazione Demoratica). Interverranno il Sen. Paolo ROSSI (PD), Mario ASPESI – capogruppo PD in Consiglio Provinciale, Giuseppe ADAMOLI (ex consigliere regionale PD), Carlo MONGUZZI (ex Consigliere regionale dei Verdi) ed i rappresentanti dell’associazione “Partecipazione Democratica", Massimo Uboldi e Giuseppe Calderazzo.
Il dibattito verterà "sui cambiamenti in corso nella politica e nella società italiana e sulla necessità di un confronto politico ad ampio raggio tra gli iscritti, i simpatizzanti e le migliaia di cittadini che in passato hanno partecipato alle primarie indette dal Partito Democratico".

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 settembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.