Debutta il coreutico Candiani tra euforia ed emozione

All'artistico parte il nuovo indirizzo sperimentale. Emozionato il dirigente : "È un onere ma anche un onore"

Liceo artistico Candiani« Siamo emozionati e consapevoli di essere al centro dell’attenzione» Andrea Monteduro, dirigente dell’artistico Candiani di Busto sa che l’anno che si apre lunedì sarà speciale: « In effetti, i nostri ragazzi sono già in classe da lunedì – spiega Monteduro – stanno svolgendo un progetto sull’accoglienza. Da lunedì si partirà ufficialmente. Tutti nelle proprie classi».

Con una classe speciale, che tutti osservano…
« Ieri abbiamo scelto la docente di danza e il musicista accompagnatore. Li presenteremo domani ai ragazzi. Poi, apriremo ufficialmente il convitto dove vivranno durante la settimana tre nostri studenti, che vengono da lontano. Ieri, infine, sono stato a Roma in Accademia: il clima è positivo, c’è grande entusiasmo e collaborazione».

E gli altri ragazzi del Candiani? Come vivono questa "specialità"?
« Con la curiosità e l’attenzione che meritano. I nostri studenti sanno che questo è un progetto che riguarda l’intera scuola. Noi abbiamo un indirizzo figurativo, uno multimediale, uno di design e, dal prossimo anno, uno di scenografia. Tutti insieme, quindi, saranno impegnati per allestire il saggio o lo spettacolo. Tutti con le proprie specificità».

Un’esperienza indubbiamente delicata per il preside Monteduro…
« Certo. Siamo sotto l’occhio attento di tutt’Italia e dello stesso Ministro che ci tiene particolarmente a questa sperimentazione. Noi siamo consapevoli dell’onere ma anche dell’onore che questa esperienza comportano. Il nostro impegno è già sul prossimo anno, per avere le future iscrizioni: stiamo ricevendo richieste, segno che l’istituto è già introdotto. Ma noi vogliamo fare di più e ci stiamo impegnando».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 settembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.