“Dopo la casa, la piazza della monnezza. Basta!”

Da Sinistra Ecologia Libertà un parere nettamente negativo sull'utilità delle "provocazioni" che dovrebbero sensibilizzare i tradatesi contro l'abbandono di rifiuti

Pubblichiamo un comunicato di Sinistra Ecologia Libertà, sezione di Tradate

Dopo la casa ora ci viene proposta la piazza della Monnezza! E’ ora di dire BASTA! Piazza Mazzini non è una discarica!
Chiediamo alla Giunta di Tradate di smetterla di massacrare la piazza Mazzini ed il centro di Tradate con iniziative di dubbio gusto che invece di educare irritano le persone…
Non è certo con la casa della monnezza (quanto è costata?) o con quest’ultima orrenda "provocazione " che si educano i cittadini a porre l’attenzione alla raccolta differenziata e a non abbandonare oggetti nei boschi o in qualche altra parte del territorio.
Certo non è una cosa bella quanto ci viene fatto vedere. Abbandonare nei boschi rifiuti di ogni genere è segno di maleducazione però i cittadini tradatesi si sono dimostrati molto attenti e hanno collaborato da quando l’amministrazione ha avviato una seria raccolta differenziata, da quando cioè è stato eliminato il sacco nero e da quando è stata potenziata la raccolta porta a porta, che assieme a quanto conferito presso la piattaforma di via Colombini ha fatto sì che si potesse migliorare la percentuale della raccolta. Non si capisce perciò perchè bisogna offenderli con queste manifestazioni stupide.
Piazza Mazzini deve essere valorizzata e non trasformata in una discarica a cielo aperto.
Vogliamo un centro ordinato, pulito, e non oltraggiato da iniziative che servono solo a far parlare di sè su giornali e televisione la giunta comunale ed il sindaco ed a sperperare i soldi pubblici che in un momento di crisi come questo potrebbero essere spesi decisamente meglio.
Ogni anno viene organizzata la giornata della pulizia dei boschi che coinvolge centinaia di persone. Ebbene questi volontari che aderiscono puliscono, raccolgono, rimuovono in modo silente e senza senza percepire alcun compenso.
Non si comprende perchè bisogna organizzare iniziative come queste affidandosi per l’ennesima volta alla "fantasia" artistica del Sig. Moreno di Trapani.
Infine vorremmo dare un consiglio: si faccia una provocazione/performance sulla distruzione del territorio da parte delle amministrazioni leghiste. Abbiamo anche il titolo "Attila e le sue conquiste"!

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 settembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.