Droga, alcol e armi da taglio nel mirino dei carabinieri

Quasi 6500 le persone identificate nell'ultimo fine settimana dai carabinieri del comando provinciale. 12 gli arresti e oltre150 grammi di droga sequestrate

Intenso fine settimana di controlli per  i Carabinieri del Comando Provinciale di Varese attività di prevenzione e repressione su tutta la provincia ha consentito di raggiungere importanti risultati: 6463 persone identificate e 4437 mezzi controllati, sono state poi arrestate 12 persone mentre 81 sono state deferite in stato di libertà. Nel corso dei controlli e delle operazioni sono stati sequestrati 120 grammi di hashish, 36 di marijuana e numerose dosi di cocaina.
 
Ad Arcisate, i militari della locale Stazione hanno arrestato, su ordinanza di Custodia Cautelare un 32enne del luogo, dovendo espiare una pena di due mesi  per “guida senza patente”; l’uomo si trova agli arresti domiciliari. Sempre ad Arcisate i Carabinieri hanno denunciato per “evasione” un 20enne che aveva violato gli obblighi inerenti il suo status di detenuto agli arresti domiciliari, mentre un giovane di 29 anni è stato deferito in stato di libertà per “disturbo del riposo e delle
occupazione delle persone”. 
Durante il controllo alla circolazione stradale sempre l’Arma di Arcisate ha denunciato a piede libero un cittadino tunisino 33enne senza fissa dimora poiché sprovvisto dei documenti di identità e segnalato all’Autorità Amministrativa quali assuntori di sostanze stupefacenti due giovani studenti poiché trovati in possesso di complessivi tre grammi di hashish.
 
A Varese i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, nel corso dei controlli contro le “stragi del sabato sera”, hanno deferito in stato di libertà per “guida in stato di ebbrezza alcolica” tre giovani ed un 51enne, sorpresi alla guida delle proprie vetture sotto l’effetto di sostanze alcoliche.
 
I Carabinieri della Stazione di Gavirate hanno denunciato a piede libero un 37enne del luogo per il reato di porto abusivo di arma di genere proibito; l’uomo a seguito di perquisizione personale, è stato trovato in possesso di un coltello tipo cucina.
 
A Porto Ceresio i militari della locale Stazione hanno segnalato quale assuntore un 38enne residente a Milano poiché, a seguito di perquisizione personale, trovato in possesso di due grammi di hashish.
I Carabinieri della Stazione di Azzate hanno denunciato a piede libero un 19enne del luogo per il reato di porto abusivo di arma di genere proibito; l’uomo a seguito di perquisizione personale, è stato trovato in possesso di un coltello tipo cucina, sequestrato.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 settembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.