Elezioni anticipate? Bossi: “Prima il federalismo”

Il leader del Carroccio torna a parlare per allontanare lo spettro del ritorno alle urne e gettare acqua sul fuoco: "Cota ha già parlato con Fini"

«Prima portiamo a casa il federalismo, per il voto è presto». Umberto Bossi torna a parlare per allontanare lo spettro delle elezioni anticipate, rafforzando il ruolo di pontiere (e pompiere) che la Lega si è assunta in questi giorni. Se gli si parla delle speranze di Napolitano sui rapporti «più benigni» nelle file del dentrodestra, il senatur dice «sarei più cauto». Ma l’obbiettivo è sempre quello: salvare maggioranza e legislatura, per ottenere l’approvazione del federalismo fiscale. Bossi ha confermato che, come già annunciato a Laveno settimana scorsa, «Cota ha incontrato Fini», ma che un nuovo chiarimento è rinviato dopo la convention di Mirabello, dove è in programma la prima festa di Futuro e Libertà. «Sentiremo cosa dirà Fini in quell’occasione. Non mi aspetto niente»

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 settembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.