Gli americani cercano di nuovo casa. In italia

La crisi del mercato immobiliare statunitense convince gli americani a cercare casa all'estero. E la meta preferita è la nostra penisola

Casa in toscanaQuello del mercato immobiliare, negli Stati Uniti, è un vero problema: il più importante dal punto di vista economico, dopo quello della disoccupazione. Il crollo della vendita di case negli Usa è evidente e prosegue anche nel 2010. Ma al difuori, invece le cose stanno diversamente: in particolare gli americani si interessano al nostro Paese, cercando di acquistare una casa in Italia.

A dirlo è la classifica stilata dal portale di annunci immobiliari verso l’estero Gate-Away.com, visitato da più di 150 paesi del mondo: lì gli USA sono al primo posto tra i Paesi che hanno inviato più richieste per l’acquisto di una casa nel secondo trimestre di quest’anno, precedendo gli inglesi e gli olandesi. Con un incremento di tutto rispetto: + 98,91% del numero di contatti nel secondo trimestre 2010 rispetto allo stesso periodo del 2009, mentre c’è un + 31,18% nel secondo trimestre 2010 in confronto al trimestre precedente.

Un dato interessante che evidenzia come i compratori americani stiano cercando mercati alternativi a quello statunitense dove investire sul mattone. Nel report emerge che ancora forte è l’attrattiva che esercita la Toscana, che occupa il primo posto nelle preferenze USA (quasi il 26%).
A sorpresa, al secondo posto c’è la Liguria, con un 12,50% di richieste. Apprezzate anche Umbria ed Abruzzo. Buon interesse anche per le Marche,  dove lo spot con Dustin Hoffman e l’apprezzamento della rivista AARP che ha definito la regione "nuova Florida", potrebbero incrementare un significativo rilancio.

Gli americani cercano in particolare una casa, piuttosto che un appartamento: sono il 59% dei navigatori infatti a dirigersi verso le ville contro il 28% rimanente. Netta preferenza per un immobile ristrutturato (63%) piuttosto che uno da ristrutturare, mentre viene snobbata del tutto la presenza di una piscina:  i nostri mari evidentemente valgono di più.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 settembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.