“Grazie a Busto per aver ricordato il nostro Carlo”

La moglie e i fratelli di Carlo De Bernardi, ex calciatore di serie A e B scomparso prematuramente nel 2009, hanno accolto con commozione la dedica del campo della Borsanese al parente e la giornata organizzata per ricordarlo

Qualche giorno fa, a Busto Arsizio l’ASSB, proseguendo nella politica dell’intitolazione di stadi e strutture a sporivi illustri della nostra città, ha dedicato il campo da gioco della Borsanese calcio a Carlo De Bernardi, anche con una giornata commemorativa con tanto di match tra "vecchie glorie" borsanesi e magnaghesi. I familiari hanno voluto pubblicamente ringraziare la città per il gesto. Riportiamo la loro missiva.

La moglie Gabriella, con i fratelli Gianfranco, Gigi, e le rispettive famiglie, ringraziano di vero cuore tutti i cittadini di Borsano e di Busto Arsizio per essere intervenuti a questa meravigliosa manifestazione per, l’intitolazione del Campo Sportivo a Carlo De Bernardi e, di questo io come moglie ne vado fiera. Ringrazio tutti gli organizzatori, specialmente il Signor Carturan e, tutti gli altri che hanno collaborato per far si che tutto riuscisse alla perfezione, e così è stato. Ringrazio mio fratello Tony e mia cognata Graziella per avermi sostenuto in qualsiasi momento di sconforto. Non ho parole per ringraziare mio cognato Gianfranco e, Gigi con le rispettive famiglie per avermi agevolata nelle pratiche burocratiche, Carlo ne sarà orgoglioso per tutto questo io li ringrazio tanto. Ringrazio lo zio Bruno e tutte le zie con le cugine e cugini e tutte le nipoti e i nipoti per essere stai presenti alla manifestazione.
Ringrazio il Sig. Bottigelli che mi ha aiutato moralmente a superare l’emozione dell’evento.
Ringrazio l’amico Diego che quasi tutti i giorni mi telefonava per tenermi informata delle cose che venivano decise da fare. Grazie Diego e grazie Isa siete dei veri amici.
Ringrazio la Borsanese calcio e il presidente Sig. Broggi che con questo gesto splendido hanno fatto in modo che il suo ricordo rimanga indelebile.
Ringrazio ancora le autorità comunali e il Sig. Sindaco che hanno fatto in modo che questa cosa si realizzasse al più presto possibile. Un grande ringraziamento va ai suoi amici, e ai suoi ex giocatori ai quali lui era legatissimo e questo lo dimostra il fatto che erano tutti presenti con le rispettive mogli (tutte amiche mie), e per la partita amichevole con il Bienate Calcio con la maglia con tutti la stesso numero e lo stesso nome, arbitrata dal loro caro amico Belfortini (grazie ragazzi).
Ringrazio tutte le persone che hanno contribuito economicamente alle spese di tutto questo, specialmente uno sponsor che non vuole essere nominato, io gli dico soltanto sei un vero amico e ti ringrazio tanto)
Ringrazio tanto Roberto e tutto il suo STAFF della cucina che hanno fatto di tutto per far si che il pranzo riuscisse in modo perfetto, e così è stato.
E che dire di Don Reginaldo che con la sua presenza e la sua predica ci ha fatti tutti emozionare.
Infine ringrazio le mie colleghe e i miei colleghi del mercato di Busto per aver dimostrato il loro affetto nei miei confronti e in quelli di mio marito. Non dimentico anche tutte le amiche che ci sentiamo ogni tanto per telefono, e domenica sono passate a salutarmi (grazie Ornella e Anna).
Spero di non aver dimenticato nessuno, se così fosse me ne scuso.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 settembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.