Hashish e coca per gli ultras, arresti e perquisizioni

Le indagini sono cominciate nel 2007 e hanno permesso di individuare un grosso traffico che dal'Olanda portava a Varese. La polizia ha chiuso oggi l'ultima tranche

Ruotava attorno a un bar di Bizzozero il giro di stupefacenti individuato dagli uomini della polizia di stato. Un giro che coinvolgeva numerose persone, tutti frequentatori del bar, tra i quali numerosi ultras delle frange più estreme della tifoseria del Varese.
È il risultato delle indagini della polizia coordinate dal pm Tiziano Masini che hanno portato a 4 mandati d’arresto e questa mattina all’alba hanno impegnato un centinaio di agenti e alcune unità cinofile in 25 perquisizioni.
L’indagine nasce da una perquisizione ad un ragazzo minorenne nel 2007 al quale furono trovati addosso circa 100 grammi di hashish. Una quantità che ha messo la pulce agli uomini della questura che hanno deciso di risalire la catena che stava alle spalle di quell’episodio. Si era arrivati così alla cerchia di amici frequentati dal ragazzo, e al perno attorno al quale ruotava lo spaccio di stupefacenti.
Al centro c’era un bar di Bizzozzero, che ora ha cambiato gestione, e il suo ex gestore. Si tratta di uno dei fondatori del gruppo ultras più “agitato” della curva varesina, ora irreperibile e ricercato.
Attraverso lui, grazie alle intercettazioni telefoniche, gli agenti hanno agganciato un traffico ancora più grosso che correva lungo la via Amsterdam Varese. Risalgono ormai al 2008 gli arresti di due persone dopo la perquisizione dell’auto  al valico del Brennero, quando gli furono trovati 42 chili di hashish.
Da quel traffico di droga l’indagine si era spezzata in diverse tranche, delle quali l’ultima si è chiusa oggi con i 4 mandati d’arresto. Insieme sono state spiccate anche 25 perquisizioni a personaggi acquirenti degli stupefacenti, 10 dei quali indicati come ultras del Varese, ai quali sono stati trovati piccole quantità di droga.

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 settembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.