I giovani padani difendono il sindaco

Il gruppo dei Giovani Padani di Sesto Calende nel pomeriggio di sabato 18 settembre, farà un gazebo in Piazza Garibaldi per esprimere solidarietà e appoggio al sindaco Marco Colombo

Il gruppo dei Giovani Padani di Sesto Calende nel pomeriggio di sabato 18 settembre, farà un gazebo in Piazza Garibaldi per esprimere solidarietà e appoggio al sindaco Marco Colombo.
Abbiamo infatti appreso dagli organi di stampa che sarebbe stato denunciato dalla Comunità Islamica Ticinese di Sesto Calende, presso la procura di Busto Arsizio. Secondo quanto appreso il sindaco sarebbe stato denunciato perché colpevole secondo gli islamici di aver vietato la preghiera del venerdì (richiesta per un anno) presso i campi sportivi dello Sporting Lisanza, luogo che è adibito ad attività sportive e non a luogo di culto (e tale secondo noi deve rimanere).
 
Siamo stupiti dell’azione della comunità musulmana di Sesto Calende e nel sentire parlare loro sui giornali di legalità violata, quando proprio loro da molto tempo ormai occupano degli spazi, adibiti probabilmente e abusivamente a una moschea, ma dove non è dato sapere con certezza quali attività vi vengano svolte. Le libertà costituzionalmente garantite di cui si sentono privati, sono invece per noi il rispetto delle leggi dello Stato e del territorio, lo svolgere qualsiasi attività, come la preghiera, in luoghi adeguati ed idonei.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 settembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.