I giovani PD “confutano le bugie” della Lega. Con due libri on line

A presentarli i giovani del PD con una iniziativa in piazza Montegrappa: una mostra ricca di dati che "somnta" i luoghi comuni del movimento padano

l'iniziativa dei giovani del PDUna mostra itinerante, due libri on line: è con un curioso sistema “2.0” che i giovani del Pd hanno denunciato a Varese le contraddizioni della Lega.

E’ avvenuto nel pomeriggio 20 settembre 2010, il giorno della breccia di Porta Pia, all’inizio di corso Matteotti, “la via del Garibaldino”: lì aspettava i passanti un gazebo pieno di dati che confutano, nella capitale della Lega, le dichiarazioni della Lega. Per esempio, che gli immigrati arrivano dai barconi, e che fermare le carrette del mare significa bloccare l’immigrazione clandestina. «In realtà dai barconi passa il 15% dell’immigrazione clandestina, la stragrande maggioranza arriva con altri metodi – a parlare sono i giovani del PD, che hanno realizzato due libri on line dal titolo evocativo “Un PO di contraddizioni. Il libro verde della Lega" e "”Mandiamoli a casa”, i luoghi comuni.Razzismo e pregiudizi: istruzioni per l’uso" – Non è vero nemmeno che gli immigrati sono musulmani: la stragrande maggioranza degli immigrati in Italia sono di religione cristiana. E non è nemmeno vero che con loro è aumentata la criminalità: degli immigrati in Italia solo il 2% delinque».

Dati tutti raccolti nei pamphlet in pdf e presentati nel corso dell’iniziativa svolta in centro Varese. Che vuole essere un modo per  riflettere e «aprire, spalancare le porte del nostro Paese, che deve scegliere se chiudersi ancora di più o se, finalmente, riscoprire il mondo. E anche se stesso» una iniziativa che ha voluto «Sensibilizzare i varesini rispetto alle contraddizioni della Lega, promuovendo una Varese diversa che non discrimina gli immigrati» ha commentato il promotore varesino Andrea Civati.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 settembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.