Il Comune dichiara guerra alle cacche dei cani

In arrivo multe e sanzioni per chi non provvede alla rimozione delle deiezioni del proprio animale. Il tutto è stato deciso "per lo stato in cui versano numerose zone adibite anche ai giochi dei bambini"

Il Comune di Luino dichiara guerra alle cacche dei cani. Con una nota diffusa dall’amministrazione comunale si annuncia infatti un inasprimento dei controlli e future multe per i detentori e/o proprietari di animali che non provvedano all’immediata rimozione delle deiezioni animali. Il tutto vista la presenza di cacche “soprattutto nelle zone verdi e nei parchi arredati con giochi per bambini”: una noncuranza che il sindaco Pellicini annuncia di non voler più sopportare. Saranno sanzionati anche i detentori e/o proprietari di animali che nell’accompagnamento degli stessi su aree pubbliche o aperte al pubblico, nei giardini e nei parchi pubblici, nelle aree attrezzate adibite a gioco dei bambini, siano trovati sprovvisti di apposite palette, sacchetti di plastica o qualsiasi altro strumento idoneo alla raccolta delle deiezioni solide animali, in quanto sicuro presupposto della mancata asportazione delle medesime.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 settembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.