Il volo del “Calabrone”

CyberQuad è un "drone", un minielicotterino da sorveglianza capace di volare da solo per oltre mezz'ora grazie alle batterie al litio. Ha catturato subito l'attenzione

Sabato scorso, prima dell’incontro dedicato al nuovo numero di emergenza unico 112, un distinto ronzio era udibile all’interno del "padiglione sicurezza" della Fiera di Varese. "A orecchio", sembrava che un nido di calabroni avesse preso possesso della struttura.
Poi, dando un’occhiata, una vista da non credere. Un "calabrone" sì, grosso, nero… e tecnologicamente avanzatissimo. Un elicotterino in miniatura, in pratica, di forse mezzo metro quadro, molto leggero, una piattaforma volante per sistemi di sorveglianza che ha catturato subito l’attenzione di militari e poliziotti presenti. È uno degli ultimi arrivati della vasta famiglia degli UAV (veicoli senza pilota), mosso da quattro minipale alimenate da batterie LiPo ai polimeri di litio, come spiega il responsabile della ditta EuroLink Systems di Roma.
CyberQuad è un derivazione per uso civile di una tecnologia nata come applicazione militare, un piccolo "drone" da osservazione (per ora). Uno strumento versatile, utile per numerosi e diversi impieghi, munito di una telecamera ad alta definizione che da centinaia di metri di distanza è capace di distinguere dettagli fino a sette centimetri; tutto con GPS e controllo inerziale della telecamera che, come un giroscopio, non risente nel puntamento delle variazioni direzionali del mezzo. Può volare in continuo per trenta minuti, e anche molto di più se fatto posare "in osservazione" sul terreno o in cima a un albero. «Si può integrare a sistemi di sorveglianza di polizia, ma anche di sicurezza a largo spettro, ad esempio per monitorare l’estensione di un incendio, la tenuta di una diga, il traffico in autostrada e così via può essere molto utile» ci fanno sapere mentre il curioso aggeggio, che non possiamo fare a meno di immaginare armato e all’inseguimento di qualcuno, svolazza per il padiglione guidato al telecomando come un normale aeromodellino. Un giorno, potremo trovarcelo a ronzare sopra la testa. E il Garante della Privacy, c’è da scommetterci, avrà una giornata campale.

Galleria fotografica

Occhi volanti 4 di 11


di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 settembre 2010
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Occhi volanti 4 di 11

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.