In preda alla gelosia prende a sassate l’ex

Il fatto è accaduto nella serata di venerdì. Un 39enne, con problemi di alcolismo, ha aggredito l'ex-moglie con un grosso sasso dopo averle sfasciato l'auto. L'intervento dei Carabinieri salva la donna dalla furia dell'uomo

Tragedia familiare sfiorata nella serata di venerdì a Cassano Magnago. Un albanese di 39 anni in evidente stato di ebrezza ha colpito la ex-moglie con un sasso in varie parti del corpo e in particolar modo al braccio. Il fatto è avvenuto sotto casa della donna dove l’albanese era giunto armato di pietre evidentemente incapace di rassegnarsi alla fine della relazione.

Giunto a destinazione ha trovato l’auto del nuovo fidanzato della donna e ha cominciato a prenderla a sassate sfondando il parabrezza e sfregiando la carrozzeria. Poco dopo è giunta la donna, anche lei in auto, e insieme sono state fatte oggetto del lancio furibondo di pietre da parte dell’ex. Appena l’ha vista, infatti, il 39enne ha cercato di vendicarsi su di lei cercando di colpirla al viso con un grosso sasso. La donna, nel parare i colpi, ha subito diverse lesioni e ferite tali da richiedere l’accompagnamento in ospedale dove è stata medicata.

A salavarla è stato il pronto intervento dei Carabinieri della locale stazione e del nucleo operativo di Busto Arsizio dopo che i vicini, che hanno asistito alla scena, hanno dato l’allarme. La tempestività della chiamata e dell’intervento ha permesso di cogliere l’uomo in flagranza di reato, ancora con il sasso in mano, e hanno potuto così arrestare immediatamente il folle. Ora l’albanese è in carcere a Busto Arsizio con l’accusa di lesioni ai danni della donna ed è a disposizione del sostituto procuratore Roberta Colangelo.

Alla base di tutto la gelosia irrefrenabile dell’ex-coniuge, come è emerso dai primi racconti raccolti dai militari del Nucleo Operativo Radiomobile di Busto Arsizio che stanno accertando se già in passato l’uomo si fosse reso responsabile di violenze ai danni dei propri familiari, tra i quali ci sono anche due bambini, figli della coppia.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 settembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.