La micia che fa la coda (non pelosa) in posta

Ogni mattina si presenta davanti alla porta degli uffici e passa mezz'ora tra clienti e postini. Secondo alcune indiscrezioni sembra che attenda una cartolina da Gattico

gatto che vive in postaAd apprezzare la cortesia e l’efficienza dell’Ufficio Postale di Sesto Calende non sono solo i numerosi utenti che quotidianamente ne affollano gli spazi: il cliente più affezionato è un gatto, anzi una dolce miciona pezzata, che ogni mattina attende l’apertura e si fa un giretto all’interno.
Per lei niente raccomandate o servizi finanziari ma una dose di coccole e carezze che ricambia con soddisfazione strusciandosi contro le gambe e i sedili di legno.
Un’abitudine che condivide con gli impiegati che ormai la conoscono bene: «è una gatta del condominio, che ogni mattina scende in cortile e aspetta che apriamo la porta d’ingresso. Non sappiamo chi sia il padrone, né che nome abbia il micio. Sta qui una mezz’ora o poco più prendendosi le coccole di tutti e poi torna a casa» ci racconta il signor Enrico dallo sportello.
Un ragazzo in coda che deve pagare la tassa universitaria azzarda una battuta: «forse aspetta una cartolina da Gattico».
Una presenza simpatica che strappa un sorriso e stempera il nervosismo dell’attesa che arrivi il proprio turno. Insomma… una coda pelosa può aiutare una coda noiosa!

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 settembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.