La sfiducia in Cda e poi le dimissioni, Profumo lascia Unicredit

Le deleghe operativo di Profumo verranno prese dal presidente Dieter Rampl e dai quattro vice amministratori delegati. Lascia dopo 13 anni da amministratore delegato dell'istituto di credito

Sfiduciato dal Cda e poi dimesso dopo 13 anni da amministratore delegato di Unicredit. Per Alessandro Profumo ieri è stato il giorno più lungo. E dopo una giornata di incontri con gli azionisti e pareri legali per lui è arrivata la sfiducia con la quasi unanimità del consiglio, esclusi Lucrezia Reichlin e Salvatore Ligresti che si è astenuto.
Le deleghe operativo di Profumo verranno prese dal presidente Dieter Rampl e dai quattro vice amministratori delegati.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 settembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.