La Yamamay è nelle mani di Valentina Serena

È la palleggiatrice ex Foppapedretti il nuovo capitano della squadra bustocca. Assegnati anche i numeri di maglia: Valeriano conserva il 4

 

valentina serenaD’accordo, sono solo dettagli di un lunghissimo pre-season, ma un po’ di curiosità c’era: la nuova Yamamay ha deciso a chi assegnare il ruolo di capitano e la scelta è caduta su Valentina Serena, la palleggiatrice appena arrivata dalla Foppapedretti Bergamo. Decisiva l’esperienza della giocatrice veneta, che in passato ha già ricoperto lo stesso ruolo a Conegliano e, con i suoi 29 anni, è anche la più "anziana" della squadra dopo Barbara Campanari. Nessuna sorpresa, dunque, ma è già una notizia, visto che all’inizio della scorsa stagione la nomina a capitano di Maurizia Borri si era trasformata in un piccolo giallo (le regole federali non permettono al libero di ottenere questa qualifica).
Più intrigante, forse, l’attribuzione dei numeri di maglia ufficiali per la stagione 2010-2011, visto che la rosa bustocca comprende ben quattro giocatrici storicamente affezionate al 4. Alla fine l’ha spuntata la "titolare" del numero, Federica Valeriano, che conserva quindi la sua maglia degli scorsi campionati; Aneta Havlickova si è dovuta accontentare del numero 2, mentre a Christine Bauer spetta l’8 e a Flortje Meijners il 9. Per quanto riguarda le altre nuove arrivate, il libero Luna Carocci vestirà il numero 1, Francesca Marcon il 7 e Valentina Serena, evidentemente poco superstiziosa, il 13. Conservano infine le maglie della scorsa stagione Kim (5), Campanari (10), Crisanti (14) e Havelkova (16).
Esaurite le formalità… burocratiche, la Yamamay si prepara a riassaggiare finalmente il campo nel primo vero test della stagione: sabato 24 alle 15.30 le "farfalle" sfideranno a Istres, in Francia, le spagnole del Menorca per il primo match del Trophée Femina organizzato dall’Istres Ouest Provence Volley. Lo stesso giorno, alle 20.30, le bustocche affronteranno le padrone di casa, per poi misurarsi sabato 25 contro il Minsk (ore 10) e il Racing Club Cannes campione di Francia (ore 14). Domenica 26 a partire dalle 14.30 le finali del torneo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 settembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.