Legambiente: “Volontari cercansi per pulire il mondo”

Parte l'iniziativa che ha l'obiettivo di rendre più vivibili gli spazi verdi. L'edizione 2010 dal 24 al 26 settembre

puliamo ila mondo Clean Up the World “AAA volontari cercasi per pulire il mondo”. A meno di cinque giorni dal più grande evento di volontariato internazionale, che si svolgerà tra venerdì 24 e domenica 26 settembre, Legambiente lancia un appello a tutti i cittadini lombardi: presentarsi in massa agli appuntamenti di Puliamo il Mondo. Una vera “chiamata alla ramazza” quella degli ambientalisti che questa mattina hanno presentato la diciassettesima edizione di Clean Up the World negli studi della Rai di Roma. Da oggi sarà possibile dare la propria disponibilità e recarsi in uno delle centinaia di luoghi sporchi che insieme a Legambiente saranno ripuliti durante il weekend. Candidarsi come volontari è facile: basta scrivere una mail all’indirizzo o.oliva@legambiente.org, o semplicemente chiamando allo 0287386480, un responsabile di Legambiente indirizzerà verso l’evento più vicino. L’elenco completo degli appuntamenti è disponibile su www.puliamoilmondo.it. A tutti saranno forniti guanti e gli attrezzi necessari alle pulizie, oltre alla ormai tradizionale casacca gialla di Puliamo il Mondo.
“I cittadini sono i primi custodi del loro territorio – dichiara Damiano Di Simine, presidente Legambiente Lombardia –, per questo motivo chiediamo una grande partecipazione di massa per l’edizione 2010 di Puliamo il Mondo: una chiamata alla responsabilità e al protagonismo perchè una regione grande e popolosa come la nostra non può permettersi di trascurare nemmeno un metro quadro dei suoi spazi. Usciamo dalle nostre case per prenderci cura del quartiere, della scuola, del bosco, della strada, del fiume: è il nostro paesaggio, un bene di tutti”.
Nata a Sidney in Australia nel 1989, Clean Up the World è la più importante campagna di volontariato ambientale del mondo cui partecipano centinaia di paesi e più di 35 milioni di persone dimostrando, con un gesto concreto, come sia forte la consapevolezza che la salute dell’ambiente riguarda i popoli di tutto il pianeta. L’iniziativa è stata portata in Italia nel 1993 da Legambiente e da allora è presente su tutto il territorio nazionale grazie all’instancabile lavoro di oltre 1.500 gruppi di “volontari dell’ambiente”, che organizzano l’iniziativa a livello locale in collaborazione con associazioni, comitati e amministrazioni cittadine.
Puliamo il Mondo è un’azione simbolica, ma estremamente concreta, che mira a recuperare numerosi luoghi al degrado e, allo stesso tempo, promuovere il corretto smaltimento dei rifiuti e l’attenzione al territorio. Quest’anno sarà anche l’occasione per dichiarare guerra ai sacchetti di plastica, veri nemici dell’ambiente molto diffusi e sempre troppo dispersi in natura. La tre giorni chiama a raccolta cittadini di tutte le età ma anche amministrazioni locali. La partecipazione dei volontari va dalla pulizia di una determinata zona a veri e propri progetti di riqualificazione di spazi degradati, di aree abbandonate e discariche abusive, ma anche di divulgazione dell’importanza della raccolta differenziata. Sarà, come di consueto, una grande festa dell’ambiente che unirà concretamente e simbolicamente centinaia di migliaia di volontari attivi, per un intero week-end, per rendere l’Italia un paese più pulito. Si svolgerà in collaborazione con associazioni e comitati. In prima fila anche le scuole, la cui adesione alla campagna è in costante aumento. Centinaia gli appuntamenti in tutta la Lombardia: da Bergamo a Varese e da Sondrio a Mantova le possibilità per rendersi utili e lasciare il mondo migliore saranno tantissime. Per i meneghini ad esempio ci sarà la possibilità di recarsi in via Magolfa per la pulizia della Roggia Magolfa o in via San Bernardo. Chi vorrà passare una giornata al parco invece potrà trovare i volontari all’opera al Parco Ticinello e al Trotter.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 settembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.