Maxi sequestro di lampadari cinesi

Erano privi di ogni riferimento utile sulla reale origine della merce. L'importatore nazionale è stato denunciato

I funzionari del Servizio Antifrode dell’Ufficio delle Dogane di Milano 1 hanno sequestrato 887 lampadari di origine e provenienza cinese, contenuti in 296 colli sui quali era riportato il nome dell’operatore nazionale cui la merce era destinata accanto alla scritta “Italie”.

La mancanza di ogni altro riferimento utile sulla reale origine della merce comporta la violazione della legge sulla tutela della denominazione di origine dei prodotti e costituisce una fallace indicazione tale da indurre il consumatore a ritenere che il prodotto sia italiano.

L’importatore nazionale è stato denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Milano per vendita di prodotti industriali con segni mendaci.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 settembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.