Per bruciare il nido di vespe danno fuoco al tetto

L'incendio in una vecchia corte di via Isonzo, dove i residenti si sono affidati al "fai-da-te". Intanto sono centinaia gli interventi dei vigili del fuoco

Sono sempre numerosissimi gli interventi dei vigili del fuoco di Busto – Gallarate per distruggere ogni giorno le decine di favi di vespe e calabroni. Molti vacanzieri hanno trovato i nidi al loro ritorno a casa, e così c’è anche chi decide di tentare il "fai da te" e rischia di dar fuoco alla casa, come avvenuto ieri sera a Samarate in via Isonzo 29.
In una vecchia casa di cortile, gli inquilini hanno infatti tentato di distruggere col fuoco un favo che uno sciame di calabroni aveva costruito proprio dentro la canna fumaria dell’edificio. Il risultato è stato l’incendio della canna e di parte delle travi del tetto, che hanno costretto i vigili del fuoco di Busto-Gallarate a lavorare dalle 21 fino alle 22.30 per limitare i danni e riportare alla normalità la situazione.
 
Il problema dei calabroni sta diventando davvero rilevante: i nidi vengono trovati nei posti a volte più impensabili, come ad esempio una poltrona di vimini lasciata sul terrazzo, nella cassetta per le lettere o nella cuccia del cane. I pompieri fanno il possibile per soddisfare ogni richiesta, ma il lavoro si presenta veramente impegnativo, con una squadra che gira continuamente per il territorio dei 28 comuni di competenza. Le richieste finora evase dal mese di luglio ammontano a qualche centinaio.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 settembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.