Più facile la salita al nostro amato Campo dei Fiori

"Com'ero stato sollecito a denunciare lo stato pietoso della strada che da bivio porta in cima oggi devo riconoscere che l'Amministrazione vi ha posto rimedio", scrive il nostro lettore Carlo Zanzi

Quello che è  giusto è giusto. Come ero stato sollecito a denunciare lo stato pietoso della strada che, dal bivio, porta al campo dei Fiori, chilometri di buchi e di asfalto tarlato, così oggi devo riconoscere che la nostra Amministrazione ha provveduto ad asfaltare in più tratti la via, meta di passeggiate in auto per molti varesini, ma soprattutto palestra affascinante per gli amanti ciclisti che affrontano l’impegnativa salita in gran numero. E se prima ci salivo in mountain-bike (per evitare di distruggere la mia bici da corsa), oggi ci posso andare con la "palmerina", gustandomi i tratti con l’asfalto liscio, dove i copertoni "cantano" e le camere d’aria non temono di sgonfiarsi causa traumatica foratura. Mi resta la curiosità di sapere perché l’asfaltatura si sia fermata a 150 metri dall’Hotel Campo dei Fiori, e non abbia compiuto anche l’ultimo chilometro, per condurci agevolmente sino al Belvedere o al piazzale del Cannoncino. Ma non pretendiamo la luna. Accontentiamoci di ciò che è stato fatto, pare grazie soprattutto alla sollecitazione vibrante degli alpini di Varese, che al Grand Hotel, come tutti sanno, tengono per ferragosto la loro festa. Di tale nuovo manto stradale avrebbe gioito senz’altro anche il professor Salvatore Furia, che al Campo dei Fiori aveva depositato i suoi sogni, facendoli germogliare in opere di indiscusso valore scientifico, vanto per la nostra cittadina. 
 

                                     

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 settembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.