Pronti per Duemilalibri, un mese di libri ed eventi

Piccola rivoluzione per il festival del libro di Gallarate, all'undicesima edizione: durata più lunga, niente tensostruttura e mostra sul libro per bambini

Un festival del libro lungo un mese, con incontri concentrati soprattutto nei fine settimana, nuove mostre, la rinucia al tradizionale tendone di vendita dei libri e il forte rapporto con il Premio Chiara. Una piccola rivoluzione per Duemilalibri, dopo l’edizione del decennale, nel 2009, segnata da un gran numero di eventi, ma anche da qualche critica. «Quest’anno il festival sarà legato all’iniziativa “Ottobre, piovono libri”, voluta e promossa con grande visibilità dal MiBAC», spiega l’assessore alla cultura del Comune di Gallarate Isabella Peroni. La scelta è stata prima di tutto quella di ridurre la concentrazione degli eventi, prevedendo un calendario lungo tutto il mese di ottobre: «Lo scorso anno c’erano tante proposte in contemporanea, quest’anno invece gli appuntamenti saranno prevalentemente nel fine settimana, anche se non mancheranno eventi infrasettimanali». L’evento clou sarà probabilmente la serata con i finalisti del Premio Chiara (23 ottobre), con Gianrico Carofiglio, Stefano Domenichini, Giorgio Falco e Jole Zanetti.
Scompare la tensostruttura tradizionale destinata alla vendita dei libri, sostituita da un sistema di sconti nelle librerie aderenti e da due spazi specifici curati dalla libreria Croci di Varese: già questa settimana è a disposizione lo spazio Duemilabimbi, una sorta di anticipazione del festival. Nel corso del mese di ottobre aprirà invece lo spazio riservato al libro usato e fuori catalogo.
Oltre alle nuove mostre, poi, ci sarà la mostra al Maga, tutta dedicata al libro per bambini: proprio questo appuntamento farà da passaggio di testimone tra il jazz festival e il mese dedicato ai libri.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 settembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.