Varese News

Pubbliche amministrazioni sotto la lente del nuovo osservatorio

L'ente sarà presentato nel corso del convegno su innovazione manageriale e tecnologie in programma martedì 5 ottobre alla Liuc

Sette pubbliche amministrazioni, tra comuni ed enti pubblici, presenteranno la loro esperienza di miglioramento delle performance al workshop “Innovazione manageriale e tecnologie per il miglioramento delle performance nella Pubblica Amministrazione”, il prossimo 5 ottobre, nell’Auditorium dell’Università Carlo Cattaneo (Corso Matteotti, 22 – Castellanza VA).
Il workshop, organizzato dal CePA (Centro di ricerca sulla Pubblica Amministrazione) e dal Lab#ID, il laboratorio dedicato al trasferimento tecnologico sui sistemi RFId, entrambi attivi all’interno della Liuc, è la prima attività del nuovo Osservatorio Performance PA, che sarà presentato proprio in questa occasione.
Obiettivo dell’osservatorio è diventare un luogo di incontro per il mondo della ricerca, le Pubbliche Amministrazioni e i professionisti che operano nella PA, attraverso il quale diffondere nella Pubblica Amministrazione la cultura del miglioramento conseguita mediante lo sviluppo di strumenti concreti di gestione e di miglioramento delle performance abilitati dall’innovazione manageriale e tecnologica.
Il workshop intende fare il punto su due leve strategiche per il miglioramento delle performance nella PA, ovvero le metodologie manageriali e l’uso di strumenti di information technology, temi centrali nel dibattito sull’efficienza della PA e nelle riforme di cui è stata recentemente oggetto.
Introdotte dagli interventi dell’Ing. Pietro Micheli, componente CIVIT (Commissione Indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l’Integrità delle pubbliche amministrazioni), del Prof. Renato Ruffini, Direttore del CePA e Professore di Economia aziendale della Facoltà di Economia della LIUC, e del Prof. Luca Mari, Direttore del Lab#ID e Professore della Facoltà di Ingegneria della LIUC, si succederanno le presentazioni dei progetti di miglioramento delle performance realizzati dal Comune di Venezia, dal Consorzio Chierese per i servizi, dal Comune di Cardano al Campo, dalla Fondazione IRCCS – Istituto Nazionale dei Tumori, dal Comune di Trento, dall’Azienda Speciale Multiservizi del Comune di Venaria Reale, dal Comune di Castellanza.  
Le esperienze di miglioramento delle performance presentate da queste PA, così eterogenee per tipologia, settore e distribuzione geografica, trovano il loro comune denominatore nell’utilizzo della leva dell’innovazione, manageriale o tecnologica (in particolare attraverso i sistemi RFId), oggetto del workshop e dell’attività dell’osservatorio Performance.PA.

 

Il programma:
9.45   Registrazione
10.00 Introduzione della giornata
          Prof. Renato Ruffini, Direttore CePA
          Università Carlo Cattaneo – LIUC 
10.15 Presentazione dell’osservatorio Performance.PA
          Dott. Riccardo Giovannetti, ricercatore CePA
          Università Carlo Cattaneo – LIUC
10.30 Il performance management nella PA: caratteristiche fondamentali ed esperienze internazionali
          Ing. Pietro Micheli, componente CIVIT
          Commissione Indipendente per la Valutazione, la trasparenza
          e l’Integrità delle pubbliche amministrazioni
11.00 Innovazione per lo sviluppo delle performance nella PA:
          Innovazione manageriale
          Prof. Renato Ruffini, Direttore CePA
          Università Carlo Cattaneo – LIUC
12.00 Innovazione tecnologica attraverso i sistemi RFId
          Prof. Luca Mari, Direttore Lab#ID
          Università Carlo Cattaneo – LIUC
12.30 Comune di Venezia
          Amministrare 2.0: come cambia il Comune
               Dott. Maurizio Carlin, Direttore Programmazione e Controllo
               Dott. Marco Bettini, Direttore Sistemi e Servizi Applicativi VENIS S.p.A.
14.00 Testimonianze di PA innovatrici
           Consorzio Chierese per i servizi
           La gestione dei rifiuti urbani con i sistemi RFId 
           Dott. Davide Pavan, Direttore

           Comune di Cardano al Campo

           Dott. Mario Anastasio Aspesi, Sindaco di Cardano al Campo, 
          Dott.ssa Patrizia Passerotti, Responsabile controllo interno

            Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori

            Dalla tracciabilità nel percorso clinico alla gestione dei dati di ricerca:
           la biobanca dell’Istituto Nazionale dei Tumori
           Ing. Elena Sini, Direttore s.c. ICT e SIA

            Comune di Trento – Servizio Cultura, Turismo e Politiche giovanili

            Progetto RFID FOR FESTIVAL
           Misurazione delle ricadute economiche degli eventi culturali
            Dott.ssa Clara Campestrini – Dirigente del Servizio

 

            Azienda Speciale Multiservizi del Comune di Venaria Reale
            ASMCard: la tessera RFId multiservizi
            Dott. Mario Corrado, Direttore ASM Venaria
            Sig. Ivano Voghera, Responsabile ASMNET

 

            Comune di Castellanza
            La conoscenza e la rappresentazione dei costi e dei servizi finali
           erogati dal Comune anche in funzione della rilevazione
           della qualità percepita da parte della cittadinanza 
            Ing. Luca Galli, Assessore al Bilancio  
16.30 Tavola rotonda    
16.45 Domande e risposte
La partecipazione è gratuita, previa registrazione.      
Segreteria organizzativa: 0331 572226, workshopPA@liuc.it
 
Ufficio Comunicazione e Immagine Università Carlo Cattaneo – LIUC, Telefono 0331.572.541, Fax 0331.572.320, fzeroli@liuc.it; Lab#ID, Università Carlo Cattaneo – LIUC, Telefono 0331.572226, 347 8834400 pnegrin@liuc.it.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 settembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.