Quanto ci vorrà per mettere a posto gli orari delle scuole?

Il rappresentante d'istituto del "Don L. Milani" scrive a Varesenews e promette: se le cose non cambiano protesteremo in provincia

Con l’inizio del nuovo anno scolastico è stata attuata la riforma Gelmini, che prevede anche un nuovo orario scolastico.
In sostanza le lezioni sono suddivise da 60 minuti e non più da 50.
Di conseguenza anche l’uscita si è posticipata, al "Don Milani" di Tradate alcune classi escono alle 13:00 altre alle 14:00 e quelle che avranno il pomeriggio alle 16:30

Purtroppo le navette-bus persistono a giungere la scuola secondo il vecchio orario scolastico. Quindi alle 13:30. E l’unica risposta che hanno ottenuto è: "si saprà più avanti"

Nel frattempo, parlando con altri rappresentati di altri istituti, sono venuto a conoscenza che il disagio è comune.
Il "Don Milani", come altre scuole, già a maggio ha inviato agli uffici provinciali gli aggiornamenti di orario che sarebbero poi diventati effettivi a partire dal nuovo anno scolastico, Quindi con premura, avevamo già inviato tramite fax tutti gli aggiornamenti con 4 mesi di anticipo per poter avere più garanzie sul servizio, indispensabile per molti studenti.
Oggi: giovedi 23 settembre 2010, i disagi continuano.

La mia preoccupazione è che se gli orari non si sono riusciti ad adeguare in più di quattro mesi, quanto tempo ci vorrà a farlo ora a lezioni iniziate?
e sopratutto per quanto tempo ancora i nostri studenti dovranno pagare l’abbonamento trimestrale del prezzo di €40.00, potendolo usufruire solamente per il trasporto mattutino?
I conseguenti €20.00 pagati in eccesso fin qui, verranno rimborsati?? O si dovrà chiudere un occhio (si può chiudere un occhio anche quando passano i controllori?) facendoli rimanere nell’oblio di un incresciosa truffa "legalizzata"?

Non voglio fare grandi polemiche poco costruttive, ma spero di ottenere il prima possibile un servizio indispensabile per molti studenti e avere risposte sui soldi fin qui spesi in più. Se le sollecitazioni inviate finora non basteranno, non esiterò a radunare tutti gli studenti (anche di altre scuole) sotto Villa Recalcati per andare personalmente al ufficio della viabilità e dei trasporti, a chiedere risultati soddisfacenti.

Rappresentante d’istituto "Don L. Milani"
Marco Damiani

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 settembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.