Quattordici quintali di rame rubati in stazione, arrestati in due

I carabinieri hanno arrestato due ladri rumeni di etnia rom: il furto commesso lo scorso 21 giugno. Il rame era stato caricato su un furgone avvolto in numerose matasse

Hanno rubato 14 quintali di rame all’interno del deposito delle Ferrovie dello Stato di Laveno Mombello. I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Varese hanno individuato e arrestato due cittadini rumeni di etnia rom, responsabili del colossale furto, messo a segno lo scorso 21 giugno. I due ladri sono riusciti a portare via il rame, avvolto in matasse, per un valore complessivo di circa 7 mila euro. Il bottino era stato caricato su un furgone “pulito” che i due hanno lasciato incustodito a Varese, zona Capolago, per andare alla ricerca di nuovi obiettivi. E proprio da quel furgone carico di rame, subito notato e recuperato dai militari, sono partite le indagini dell’Arma che hanno permesso di risalire agli autori del furto. Le indagini hanno consentito di costruire un quadro probatorio schiacciante a carico di due cittadini rumeni residenti nelle province di Cremona e Pavia; dei due uomini sono stati ricostruiti minuziosamente i movimenti effettuati nella notte del 21 giugno. Così nelle prime ore di oggi, mercoledì 8 settembre, sono state eseguite due ordinanze di custodia cautelare, emesse dal gip del Tribunale di Varese, per V.M., 39enne e per V.C., 41enne, entrambi di origine “rom”. I due uomini dovranno rispondere di “furto aggravato in concorso”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 settembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.