Rapina a Lecco, i carabinieri fermano il responsabile a Rho

L'identikit diffuso dalla polizia di Lecco. L'uomo, trovato dai carabinieri in stazione a Rho, aveva rapinato un bar insieme ad un complice

Nella serata di ieri, i Carabinieri della Compagnia di Rho hanno rintracciato e sottoposto a
fermo un pregiudicato, responsabile di rapina. Si tratta di B.A., 39 anni di origine albanese, domiciliato in Provincia di Pavia.

L’uomo, intorno alle 14 di domenica 5 settembre, avrebbe rapinato il “Bar King”, con sede nella via Torri Tarelli di Lecco. secondo le ricostruzioni dell’accaduto, l’uomo sarebbe entrato all’interno insieme ad un complice in corso di identificazione, approfittando di
un momento di distrazione da parte della titolare ed utilizzando uno “spadino”, aveva forzato le macchinette video giochi impossessandosi del contenuto.

Sorpreso dalla titolare medesima, una 31enne di Garlate, al fine di assicurarsi il profitto
– circa 3.000 Euro – l’aveva percossa e spintonata, per darsi quindi alla fuga a bordo di
un’autovettura Mercedes Classe E, della quale alcuni testimoni annotavano il numero parziale di targa.

La polizia di Lecco aveva diramato un identikit alle province limitrofe. La descrizione, la nazionalità e l’autovettura usata risultavano da subito non nuovi ai Carabinieri della Compagnia di Rho. Ed infatti l’uomo è stato intercettato nei pressi della Stazione ferroviaria di Rho.

Sottoposto ad immediata perquisizione, è stato trovato in possesso della chiave di accensione di una Mercedes Classe E la cui targa corrispondeva a quella notata dai testimoni della rapina – mezzo peraltro rinvenuto dalla stessa Polizia di Stato, nella periferia di Lecco, la sera stessa della rapina – e di oltre 5.000 Euro, dei quali non sapeva giustificare il possesso. Le successive individuazioni fotografiche hanno forntio la prova definitiva: B.A. era l’autore della rapina ai video giochi”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 settembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.