Riflessioni a ruota libera alla Libreria Boragno

Si comincerà mercoledì 29 settembre alle 20.30 con l'incontro dal titolo "La bocca mi baciò tutto tremante"

Un’iniziativa di nuovo genere alla Cartolibreria Centrale Boragno di Busto Arsizio: come se fosse una cena tra amici, Francesca Boragno mette a disposizione la sala (e non solo), uno psicoanalista apparecchia la tavola e prepara le pietanze principali.
Ognuno, se vuole, porta qualcosa. Ciascuno prende quello che gli piace, torna utile, o serve, anche solo provvisoriamente. Con due criteri: verità e pertinenza. Ovvero: niente pezzi falsi. Ovvero ancora potremmo sbagliare e siamo già pronti a correggerci. Ma non imbroglieremo noi stessi e neanche lasceremo senza giudizio ciò che leggiamo, facciamo, diciamo, pensiamo. “Riflessioni a ruota libera” è un altro modo per esprimere la regola psicoanalitica fondamentale. Dire quello che passa per la mente, saltare di palo in frasca, procedere a ruota libera, o anche non sistematizzare. Tutti modi per tentare di esprimere la possibilità per il pensiero di liberarsi dalla costrizione della propria coscienza.
Al momento sono previste tre serate a tema, su alcune espressioni della nostra letteratura. Strutture compiutamente belle che imprigionano il pensiero mantenendo intatto il loro fascino. Si comincerà mercoledì 29 settembre alle 20.30 con l’incontro dal titolo "La bocca mi baciò tutto tremante": nei due più noti amanti, un tratto delle nostre piccole, importanti, vitali storie amorose. Il 27 ottobre nuovo appuntamento con "Tutto zucchero e miele… e naturalmente fàvuso", e il 24 novembre il ciclo si chiude con "Nel lento fiume pragmatistico siciliano".
Per ulteriori dettagli sugli incontri e per rimanere informati su tutte le novità, è possibile registrarsi sul sito www.riflessioniaruotalibera.it.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 settembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.