Rubano profumi al Coin, arrestati due monzesi

Giornata di furtarelli per due italiani sorpresi dalle volanti dopo la scorribanda

Due italiani, R.M. E R.G. di 30 e 46 anni, residenti in provincia di Monza-Brianza, sono stati arrestati a Varese per furto. Sono stati segnalati all’interno del Coin di via Vittorio Veneto da una guardia che ha notato movimenti sospetti. I poliziotti hanno sorpreso successivamente i due con una pinza e alcuni profumi appena sottratti dagli scaffali, le cui placchette anti-taccheggio erano state rimosse appunto con l’ausilio della pinza stessa.

A loro carico sono emersi numerosi precedenti, molti dei quali proprio per reati contro il patrimonio. Gli agenti hanno anche notato che R.G. era in possesso delle chiavi di una Chevrolet parcheggiata poco distante in una via del centro di Varese. All’interno dell’autovettura, sono stati così ritrovati altri oggetti (profumi ed occhiali da sole) rubati e strumenti da scasso (pinze e cutter di varie dimensioni). Gli agenti hanno rintracciato altri quattro esercizi commerciali del centro di Varese, i cui titolari hanno riconosciuto la merce come propria ed appena sottratta ed è stata restituita refurtiva per un valore di 1.500 euro. I due sono stati arrestati per furto aggravato in concorso tra loro ed mentre R.M. è stato arrestato anche per la violazione della sorveglianza speciale (aveva obbligo di dimora a Villasanta).
Il gip ha convalidato l’arresto.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 settembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.