Salta il matrimonio, tenta la violenza sessuale

L’uomo ha trasportato la donna nei pressi di una zona boschiva e, dopo essersi fermato, l’avrebbe aggredita e costretta con la forza ad avere un rapporto sessuale

Dovevano incontrarsi ieri sera, A.M. 31enne, egiziano, muratore di Milano e M.M. 43enne di Como, disoccupata, per parlare di un accordo di un possibile matrimonio tra i due al fine di regolarizzare la posizione dell’uomo in Italia ed in cambio lui avrebbe cercato una casa da condividere. I due si conoscevano da tempo e si erano dati appuntamento a Lainate, in via Cairoli, e, dopo che la donna è salita a bordo dell’auto, e ha espresso il suo rifiuto a questo tipo di accordo, l’uomo l’ha trasportata, con la scusa di cercare un bancomat, nei pressi di una zona boschiva e, dopo essersi fermato, l’avrebbe aggredita e costretta con la forza ad avere un rapporto sessuale con lui, al termine del quale la donna è riuscita ad aprire la portiera e scappare fino al centro abitato di Pregnana Milanese, dove ha chiamato i carabinieri al 112 e ha atteso l’arrivo della
pattuglia.

La donna, in evidente stato di shock, ha fornito tutte le in indicazioni utili al rintraccio dell’uomo e, alle prime luci dell’alba, la pattuglia ha trovato l’uomo intento a dormire nella sua macchina parcheggiata in una zona campestre della via per Arluno. L’uomo è stato quindi arrestato per il reato di violenza sessuale e tradotto presso il carcere di San Vittore di Milano.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 settembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.