Scuole di via Dante, lavori a tempo di record

Sono praticamente conclusi gli interventi avviati a fine anno scolastico: soddisfatti gli assessori Portogallo e Rivolta

Si sono praticamente conclusi con la piena agibilità della scuola per l’inizio dell’anno scolastico, lunedì 13 settembre, i lavori sulle scuole Dante Alighieri di Lonate Pozzolo. Stamane gli assessori Gennaro Portogallo e Danilo Rivolta hanno voluto rimarcare il risultato ottenuto nei tre mesi della pausa estiva con lavori che sono proseguiti anche nei festivi. «Un grazie sincero alla ditta Caimi che ha lavorato in tempi molto stretti, su un edificio tra l’altro quasi centenario (risale al 1917, la cancellata originale venne fusa durante la seconda guerra mondiale ndr)» ha detto Portogallo.  Ringraziamenti estesi ai responsabili di cantiere: l’ing. Turco, direttore e progettista, il geometra Martinez, il responsabile dells sicurezza Cosentino. «I rifacimenti hanno interessato tetto, impianto elettrico, e nuovi canali, più le imbiancature. Il difficile era proprio eseguire questi lavori entro le vacanze, per evitare il rischio di dover spostare circa 200 bambini». L’edificio peraltro non è del tutto utilizzato, soprattutto il piano superiore lo è solo in parte, essendoci un numero di alunni inferiore alla capacità teorica della struttura. «Grazie all’assessore Rivolta abbiamo reperito i fondi, 330mila euro a carico di un privato, con una formula che ci ha consentito di avviare immediatamente i lavori». Di fatto, aggiunge Portogallo, si tratta di un elemento di un piano integrato d’intervento: quello targato Gioellezeta già "impallinato" dalla minoranza di centrosinistra e parte delle espansioni commerciali previste a oriente dell’abitato. L’intervento si è eseguito sfruttando circa un terzo della relativa monetizzazione. Quando se ne parlò in aula, la cosa provocò una certa bagarre in consiglio comunale lo scorso febbraio.
Al proposito Portogallo si toglie infine un sassolino dalla scarpa: «Era una sfida anche verso le minoranze consiliari, che su questo intervento avevano fatto un’interrogazione. Loro non ci credevano, e forse speravano, sotto sotto, che non l’avremmo concluso per tempo…» Punzecchiature da sala consiglio: l’importante è che i bambini potranno andare a scuola regolarmente.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 settembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.