Senza giudici saltano i processi, in tribunale è vera emergenza

Da gennaio 2011 l'organico del tribunale bustocco sarà ridotto all'osso. Via due giudici ne arriva una in sostituzione. Rischia la prescrizione il processo ai vigili di Cardano al Campo

Un tribunale al collasso. Così si potrebbe definire il Palazzo di Giustizia di Busto Arsizio alla luce di quanto accaduto questa mattina, mercoledì, in aula. Lo stesso presidente dei giudici Toni Adet Novik (al centro nella foto), durante le prime due udienze del mattino, ha dovuto spiegare perchè i due processi sarebbero slittati di oltre un anno per «l’impossibilità da parte del presidente di formare un collegio giudicante stabile». Un po’ la sfortuna delle coincidenze e un po’ il cronico problema del sottodimensionamento dell’organico del tribunale bustocco porteranno l’organico dei giudici a 4 effettivi. A ottobre, infatti, andrà via il giudice Piervittorio Farinella, trasferito ad altra sede mentre al posto della giudice Anna Atzena arriverà Daniela Frattini. Ma questa sostituzione potrebbe venire annullata per problemi "tecnici" e  il tribunale si ritrova a fare i conti con 160 processi istruiti e 4 giudici a disposizione per tutto il 2011, rispetto a un organico che dovrebbe esseredi almeno 7.

Questa mattina, dunque, il presidente del collegio Toni Adet Novik si è trovato davanti il processo ai vigili di Cardano al Campo che hanno qualcosa come 32 capi d’imputazione dei quali devono rispondere e l’unica cosa che è stata possibile fare è l’acquisizione della lista testi e delle prove. Il collegio di questa mattina vedeva la presenza del giudice Farinella che, però, non potrà essere presente all’udienza del 15 novembre, l’unica che si è potuta stabilire con certezza mentre le successive saranno calendarizzate nel 2012. Il risultato? La prescrizione dei reati, commessi nel 2004, ben prima del giudizio di primo grado.

Subito dopo lo stesso problema, escluso il rischio prescrizione, si è presentato quando si è dovuto calendarizzare il processo al cosidetto “pornomassaggiatore” Roberto Benatti, accusato di aver usato violenza su decine di pazienti del suo studio dopo averli storditi con farmaci anestetici. Questo processo vede la presenza di circa 200 testi e una lunga calendarizzazione per ascolatrli tutti. Il giudice Novik non ha potuto far altro che calendarizzare due udienze previste per il 17 novembre e per il 19 gennaio, che rischia di slittare al 2012 inoltrato per i problemi relativi alle sostituzioni di cui si è parlato più sopra.

Sorte migliore ha avuto il processo per le botte al dottor Ernesto Cozzi che vedrà un cambio di guarda nel collegio ma il giudice Farinella verrà sostituito dalla giudice Luisa Bovitutti che, invece, potrà garantire stabilità al dibattimento. Prossima udienza il 15 dicembre.

In una giornata decisamente no per la giustizia a Busto Arsizio emergono alcuni dati di cui biosognerà tenere conto. Di fronte a 160 processi istruiti e 4 giudici per i riti collegiali il tribunale non riuscirà a sopportare l’attuale ritmo di 8 processi definiti a settimana. Se al momento è garantito il ritmo di un processo evaso per ogni processo che entra da gennaio non sarà più così e l’arretrato non potrà essere più evaso. A questa situazione si aggiunge la difficile situazione della Procura di Busto Arsizio che da gennaio ad aprile si ritroverà con soli due magistrati fino a quando non arriveranno 4 nuovi uditori. Lasceranno largo Giardino i magistrati Roberto Pirro, Valentina Margio, Sabrina Di Taranto e Luca Gaglio.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 settembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.