Si uccide davanti all’ospedale, voleva donare gli organi

È successo all'ospedale Sant'Anna. La vittima, un 37enne originario di Gallarate, ha lasciato in vista la tessera di donatore, ma l'hanno trovato troppo tardi

È arrivato davanti all’ospedale Sant’Anna di Como, si è fermato sotto un albero e si è sparato alla testa. È morto così, intorno nel tardo pomeriggio di domenica 12 settembre, un 37enne, originario di Gallarate, ma residente a Como. Secondo le prime ricostruzioni l’uomo, di professione guardia giurata, aveva premeditato il gesto. Il 37enne ha infatti lasciato un biglietto per la sorella e ha chiesto di poter donare gli organi. Per questo, ha lasciato ben in vista la sua tessera dell’Aido, l’Associazione italiana donatori d’organi.
Purtroppo l’ultimo desiderio dell’uomo non si è potuto realizzare. Il cadavere infatti è rimasto a terra per circa tre ore prima che alcuni infermieri lo notassero. A quel punto era già trascorso troppo tempo dalla morte e l’espianto non poteva più essere realizzato.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 settembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.